Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > A Ghemme e a Fara i vini più buoni dell’Alto Piemonte
Attualità Novarese -

A Ghemme e a Fara i vini più buoni dell’Alto Piemonte

I Calici d’oro assegnati a “Rovellotti Viticoltori” e a “Cantinoteca di Prolo”

“Rovellotti Viticoltori in Ghemme” di Ghemme e “Cantinoteca dei Prolo” di Fara sono le aziende vincitrici della sesta edizione del concorso enologico Calice d’Oro dell’Alto Piemonte, organizzato dalla Camera di commercio di Novara in accordo con gli Enti camerali di Biella e Vercelli e del Vco, con la collaborazione dell’Associazione Enologi Enotecnici Italiani, partner tecnico dell’iniziativa.

Le operazioni di selezione, divise in due sessioni, si sono svolte venerdì 28 ottobre all’ente camerale novarese. I quarantacinque vini dell’edizione 2016 sono stati così suddivisi nelle categorie previste dal regolamento: otto in Colline Novaresi, Coste della Sesia e Valli Ossolane doc bianchi; venti in Colline Novaresi, Coste della Sesia e Valli Ossolane doc rossi e rosati e diciassette in Nebbioli da invecchiamento (Boca, Bramaterra, Fara, Gattinara, Ghemme, Lessona, Sizzano).

Ogni vino è stato valutato dalle commissioni e il risultato finale di ogni campione è stato calcolato, dopo aver eliminato la scheda con il punteggio più alto e quella con il punteggio più basso di ogni commissione, attraverso la media aritmetica delle 15 schede rimanenti. A tutti i vini che hanno conseguito il punteggio complessivo di almeno 80 centesimi, corrispondenti all’aggettivazione “ottimo” in base al metodo di valutazione Union Internationale des Oenologues, è stato assegnato un diploma di merito.

E al vino di ogni categoria che ha ottenuto il miglior punteggio, purché raggiunto il minimo di 85 centesimi, è stato attribuito il trofeo “Calice d’Oro 2016”. Rovellotti ha vinto due calici d’oro, rispettivamente con il doc bianco “Il criccone” del 2015 (categoria Colline novaresi, coste della Sesia e valli ossolane bianchi), e con il docg riserva “Costa del Salmino” del 2008 (categoria Nebbioli da invecchiamento). La “Cantinoteca del Prolo” si è invece aggiudicata il premio per il doc Nebbiolo “Spena” del 2012 (categoria Colline novaresi, coste della Sesia e valli ossolane rossi e rosati).

Articolo precedente
Articolo precedente