Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Addio Armando Minacci, fondatore della storica ferramenta di Varallo
Attualità Varallo e Alta Valsesia -

Addio Armando Minacci, fondatore della storica ferramenta di Varallo

Nel 2016 il Comune aveva premiato il negozio per la sua lunga attività sul territorio

addio armando minacci

Addio Armando Minacci: fondò l’omonima ferramenta di Varallo.

Addio Armando Minacci

Il suo negozio è conosciuto in valle fra gli appassionati di giardinaggio, bricolage, manutenzione in casa o all’esterno. Varallo ha dato l’ultimo saluto ad Armando Minacci, fondatore dell’omonima ferramenta in via Mario Tancredi Rossi, di fronte all’istituto D’Adda. Un punto vendita, come accennato, che nel suo campo è una vera istituzione per tantissimi appassionati del fai da te, ma anche per artigiani e aziende. Non a caso all’inizio del 2016 la Ferramenta Minacci era stata la prima attività varallese a essere omaggiata, da parte dell’amministrazione comunale, di una gigantografia che ritraeva i titolari all’opera.

Le foto

Si trattava di una serie di immagini realizzate per dare risalto, valorizzare e promuovere le attività più consolidate della rete commerciale cittadina, e tra queste c’era appunto la storica ferramenta. «Avevamo scattato delle foto nelle attività che da molti anni sono presenti sul territorio comunale – aveva spiegato in quell’occasione il sindaco Eraldo Botta – e ora abbiamo iniziato a consegnarle ai titolari. Siamo partiti dalla ferramenta di Armando Minacci, consegnando una gigantografia che ritrae il titolare al lavoro. Si tratta di un riconoscimento da parte del Comune al suo operato. Prossimamente ci recheremo in altre attività storiche».
L’esercizio è poi stato portato avanti dai figli Laura, Giuseppe e Dario, che oggi lo piangono insieme alla moglie Lidia e ed altri familiari e conoscenti. Il funerale è stato celebrato nella Collegiata di San Gaudenzio. Ora Minacci riposa nel cimitero cittadino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente