Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Adesso a Prato ci sono via Monte Rosa e piazza Rolando
Attualità Novarese -

Adesso a Prato ci sono via Monte Rosa e piazza Rolando

L’area del mercato è stata dedicata al sindaco storico

Nuove vie a “battesimo” a Prato Sesia. Come già stabilito negli anni scorsi, alcune strade del paese sono state rinominate per permettere una migliore organizzazione. 

Il mese scorso via Monte Rosa e piazza Rolando sono diventate realtà: sono stati posizionati i cartelli con i nuovi nomi. «Via Monte Rosa è diventato il nome unico di una via che in precedenza era divisa a metà, in parte chiamata via Partigiani e in parte via Vaglio – spiega il sindaco Luca Manuelli – in passato, c’erano stati alcuni problemi soprattutto con i corrieri. Ora, con un unico nome per tutta la via, le cose sono semplificate». All’intersezione tra via Monte Rosa e via Vaglio, inizia la strada indicata come “via Monte Rosa, ex via Vaglio 1” mentre il secondo nuovo tratto parte dall’intersezione fra via Monte Rosa e via Partigiani, con la “via Monte Rosa, ex via Partigiani dal civico 22/A al 22/R”.
La scelta del nuovo nome è stata adottata dagli stessi cittadini con un sondaggio, nel 2015: optò per il Monte Rosa più della metà dei votanti. La seconda area a cui è stato attribuito un nuovo nome è la piazza nella zona del centro sportivo, abitualmente nota come la piazza del mercato: ora è diventata “piazza Italo Rolando”, in omaggio allo storico sindaco pratese, che guidò il paese per 42 anni. Già da qualche tempo, infatti, l’amministrazione intendeva ricordare il primo cittadino in ambito toponomastico. Il nome di Rolando era anche stato proposto dagli stessi cittadini come terza scelta in alternativa alla via Monte Rosa.

Il Comune si è occupato della maggior parte degli aspetti burocratici per i residenti della nuova via Monte Rosa: «Abbiamo inviato una lettera a tutti i residenti – spiega il sindaco – avvertendo che il Comune, per evitare disagi, ha provveduto alle comunicazioni per la modifica dei libretti auto, per quanto riguarda l’acquedotto, per i principali gestori della fornitura di gas ed energia elettrica e per le attività con partita iva».

È stata rinviata, invece, l’attribuzione di un nuovo nome alla strada che da via Martiri della Libertà conduce al Pec residenziale dal numero civico 28/A fino alla M. L’area, infatti, interessata dal Piano Esecutivo Convenzionato, risulta ancora privata e saranno necessarie delle particolari procedure burocratiche prima di potere procedere al rinnovo del nome. Per questa via, i cittadini avevano scelto il nome di “via degli Alpini”, con oltre il 27% delle preferenze.

Articolo precedente
Articolo precedente