Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Alberghiero Gattinara ricorda Simone, morto a 24 anni
Attualità Gattinara e Vercellese -

Alberghiero Gattinara ricorda Simone, morto a 24 anni

Il giovane è stato trovato privo di vita nella sua abitazione, probabilmente stroncato da un infarto. Gli insegnanti: «Era un ragazzo determinato».

Alberghiero Gattinara ricorda Simone, morto a 24 anni. Un lutto improvviso che sta stringendo nel dolore della famiglia Rauccio insegnanti ed ex studenti.

Alberghiero Gattinara ricorda Simone, morto a 24 anni

Mercoledì mattina all’istituto alberghiero “Soldati” la notizia della scomparsa di Simone Rauccio ha creato sgomento tra gli insegnanti e tra coloro che lo avevano conosciuto. Compresi gli ex compagni di classe, ormai anche loro al lavoro in hotel e ristoranti. Tra i “prof” c’è Massimo Carando, insegnante di cucina: «E’ stato mio alunno in quarta e in quinta, arrivava dall’alberghiero di Novara. Non so perché avesse cambiato scuola, magari per una questione di comodità e di distanza dall’abitazione. Era un bravo ragazzo, certo con la sua testa da adolescente, ma era determinato su quella che era la sua passione, la cucina. Aveva scelto l’alberghiero perché nella vita voleva fare questo mestiere. Era molto schietto: non nascondeva nulla e quello che doveva dire lo diceva apertamente. Ovviamente anche lui aveva le incertezze di quell’età. Siamo rimasti molto addolorati nell’apprendere della sua scomparsa». L’autopsia chiarirà le cause che hanno provocato il decesso mentre la data del funerale non è stata ancora definita. E’ inutile dire che la solidarietà impazza sui social. Tanti sono i messaggi condoglianze postati su Facebook per il giovane dai numerosi amici e famigliari.

3 Commenti

  • Flavia ha detto:

    Vola Simone vola!
    Muore giovane chi è caro agli dei..

  • Antonella ha detto:

    Ora che sej lassù fra gli Angeli forse troverai un po’ di pace. R. I. P. Piccolo grande uomo

  • Roberto ha detto:

    Be’, lasciamo stare i motti pagani…
    piuttosto, riprendiamo le parole di Giovanni XXIII: “siamo fatti per il cielo, ci fermiamo per poco su questa patria terra per poi riprendere il nostro cammino….probabilmente chi manca prematuramente, ha già svolto con successo la sua avventura terrena. Almeno io me lo spiego così…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente