Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Alunni medie Gattinara chiedono più attenzione per i giovani
Attualità Gattinara e Vercellese -

Alunni medie Gattinara chiedono più attenzione per i giovani

I ragazzi in consiglio comunale hanno avanzato le loro proposte

alunni medie

Alunni medie Gattinara seduti in consiglio comunale: le loro idee per migliorare la cittadina.

Alunni medie in consiglio

Com’è la città a misura di dodicenne? Più spazi per studiare e trascorrere tempo insieme, una maggiore cura delle scuole e degli spazi pubblici e tanti piccoli accorgimenti per rendere migliore la loro permanenza a scuola. Sono state numerose le richieste, le proposte e i suggerimenti emersi durante il consiglio comunale dei ragazzi, che hanno permesso all’amministrazione comunale gattinarese di capire come un ragazzo di seconda media immagina la sua città.

Le proposte

Un gruppo di studenti ha preso posto nelle sedie solitamente riservate a maggioranza e opposizione, mentre gli altri tra il pubblico. I “baby consiglieri” hanno potuto così iniziare a elencare le loro proposte, dando modo al sindaco di spiegare come viene presa una decisione in un ente pubblico e quali sono i passaggi da seguire che precedono il processo decisionale. Ad alcune delle tante richieste, infatti, il primo cittadino ha dovuto spiegare la differenza tra ente pubblico e iniziativa privata. E dei tempi che cambiano, soprattutto quando ha dovuto rispondere allo studente che chiedeva «di aprire un maggior numero di piccoli negozi alimentari in centro».

Le scuole

Tra le richieste dei ragazzi ci sono alcuni punti che chiedono più attenzione per la loro scuola e per le strutture che frequentano, come scuole e palestre da ristrutturare, aule da tinteggiare e più cura di alcuni spazi pubblici. C’è chi chiede spazi per ritrovarsi insieme a giocare e spazi per studiare in tranquillità: «Ci sono le tante piazzette di Gattinara – ha risposto il sindaco – e la biblioteca, che continua a offrire nuovi servizi gratuiti a tutti i suoi utenti». Altre richieste hanno riguardato il riscaldamento della palestra di via San Rocco, la posa di lavagne interattive nelle aule e il potenziamento dell’aula di informatica, fino all’installazione di distributori di snack e bevande a scuola. Sono stati chiesti anche armadietti per lasciare i libri a scuola e ridurre il peso degli zaini. Riproposto il sogno di una pista ciclabile da San Bernardo a Romagnano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente