Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Amico ricorda Giuseppe Fasola: orgoglioso di esserti stato vicino
Attualità Novarese -

Amico ricorda Giuseppe Fasola: orgoglioso di esserti stato vicino

Il sindaco di Maggiora è scomparso a dicembre. Nei giorni scorsi è stato ricordato con un concerto

Amico ricorda il sindaco di Maggiora, Giuseppe Fasola, scomparso a dicembre.

Amico ricorda il sindaco Fasola

Un concerto per ricordare il sindaco Giuseppe Fasola: l’ha organizzato la comunità maggiorese, che a dicembre ha dovuto dare l’addio al suo primo cittadino. La chiesa parrocchiale di santo Spirito era gremita per ascoltare gli allievi della scuola di musica Dedalo di Novara e i musicisti dell’associazione “Pietro Generali” di Gattico. L’apertura della serata, organizzata dal Comune, è stata affidata ai bambini delle scuole. Nel paese è molto viva la memoria di Giuseppe Fasola, scomparso a 71 anni, primo cittadino “storico”. Riceviamo e pubblichiamo il ricordo di un amico che vuole rimanere anonimo.

«Con lui momenti indimenticabili»

«Con queste poche righe ricordo il caro amico Giuseppe col quale ho vissuto momenti indimenticabili. Piacevoli battute di caccia; se uno di noi sbagliava la selvaggina ci si prendeva in giro a vicenda. Quando catturammo il primo cinghiale volevi caricarlo sul cofano dell’ auto e fare il giro del paese. Abbiamo vissuto momenti felici durante il Palio, eri il nostro Capitano, momenti di gioia con i nostri imbattibili ragazzi della botte, la botte delle Cascine. All’arrivo eri più sudato tu dei nostri ragazzi, nei giochi eri un combattente. Purtroppo abbiamo condiviso anche momenti tristi, piangemmo assieme la prematura perdita di due nostri bravi ragazzi, Giancarlo e Angelo».

«Un amico sincero e onesto»

«Ricordo i giorni passati a Roma ridere e scherzare con l’ amico Fabrizio Frizzi quando volle salire sul muretto da noi costruito a “Scommettiamo che”. Ora sia tu che lui ci state osservando da lassù. Instancabile lavoratore, nei ritagli di tempo coltivavi la vigna con orgoglio, e con orgoglio hai portato la tua Maggiora al vertice delle “Città del Vino”. Hai riportato il nome di Maggiora in tutto il mondo grazie al motocross, riaperto per il bene di Maggiora, per questo però sei stato ingiustamente lapidato da un manipolo di irresponsabili. Sono orgoglioso di esserti stato amico, amico di un indimenticabile sindaco, un amico sincero, un amico umile, un amico onesto».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente