Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Bambini Quarona mettono in scena la Beata
Attualità Borgosesia e dintorni Novarese -

Bambini Quarona mettono in scena la Beata

Ventiquattro alunni di quinta elementare hanno portato sul palco una recita del 1977

bambini quarona

Bambini Quarona portano sul palco la vita della Beata valsesiana.

Bambini Quarona replicano una recita del 1977

Hanno lavorato a lungo per portare in scena la vita della Beata Panacea: protagonisti 24 alunni di quinta elementare. Sabato sera la chiesa parrocchiale ha ospitato “Panasia, una storia valsesiana”, rappresentazione che ha ricalcato quella recitata in paese nel 1977. Ed è quasi certo che non resterà un evento unico: c’è già l’idea di riproporlo a Ghemme, probabilmente a settembre, nell’ambito delle celebrazioni per il 650° anniversario della nascita della pastorella martire.

Il copione

“Panasia, una storia valsesiana” prende spunto da un testo scritto da Gerolamo Raffagni in omaggio a due giovani di Quarona e Ghemme scomparse in giovane età, custodito nell’archivio parrocchiale. La prima rappresentazione risaliva al 1977: era stata interpretata da cinque giovani. E uno di loro, la ghemmese Pinuccia Rovario, che impersonava la matrigna, ha presenziato sabato sera alla riproposizione. Gli altri interpreti dell’epoca erano Maristella Sala (che aveva il ruolo della Beata), Giovanna Parinbelli (Teresa), Monica Zanella (la sorella Caterina) e Silvano Baraggioni (il papà Lorenzo). Il filmato della rappresentazione del 1977, recuperato da una ripresa in super 8 riversata su cd, è stato proiettato in apertura di serata.

Dietro le quinte

A riportare in scena la vita della Panacea ci hanno dunque pensato ventiquattro bambini dell’ultimo anno della scuola primaria: «E’ stato davvero un ottimo lavoro – commenta il parroco padre Matteo Borroni -, i giovani si sono impegnati molto, è da settembre che sono al lavoro per preparare la rappresentazione e così bene hanno saputo calarsi nella propria parte, per un risultato eccellente. Anche scene e costumi sono stati realizzati in maniera domestica, con l’aiuto di mamme, papà, nonni e nonni. Sono molto contento, e lo sono anche i tantissimi spettatori che hanno voluto assistere alla serata. Abbiamo ripreso l’intera recita e il video sarà messo in vendita per raccogliere offerte».

La replica

Potrebbe avere una replica “Panasia, una storia valsesiana”: «Stiamo organizzando per vedere se sia possibile portare la rappresentazione a Ghemme – conferma padre Matteo -. L’idea è di proporla nella prima decade di settembre, nell’ambito delle celebrazioni che precederanno il trasferimento delle reliquie della Beata per una settimana a Quarona».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente