Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Blitz degli attivisti del Meta contro i pescatori sul Sesia
Attualità Borgosesia e dintorni -

Blitz degli attivisti del Meta contro i pescatori sul Sesia

La protesta degli animalisti ieri sul Sesia a Quarona

Una tranquilla domenica sul torrente a pescare si trasforma in un confronto tra pescatori e attivisti del Meta (Movimento etico tutela animali e ambiente) che ieri si sono presentati a Quarona sul Sesia. C’è anche un video che gira su Internet (clicca qui per guardarlo) dove a un pescatore, in compagnia del proprio figlio, sono state rivolte accuse pesanti. Un attivista del Meta con la maglia “Siamo vegani” ha detto: «Tu gli hai insegnato ad ammazzare i pesci. Non insegnargli la verità».

E’ seguito un confronto piuttosto acceso tra l’uomo e gli attivisti, per fortuna tutti hanno mantenuto i nervi saldi. Il ragazzino in lacrime, che si è trovato suo malgrado in mezzo a questa protesta, è stato allontanato. Per gli attivisti il blitz di ieri è un successo come scrivono sui social media: «Abbiamo ottenuto un ottimo risultato alla gara di pesca alla trota in Quarona, ovvero, trote pescate zero».

Da parte sua l’associazione “La pesca in mare” denuncia sui social il blitz degli animalisti in provincia di Vercelli, lungo il fiume Sesia. Questo il post pubblicato: «Queste persone non hanno il diritto di comportarsi così. Tanti contro pochi, un atto già in partenza vigliacco. Disturbano l’anziano di turno o il padre in compagnia del figlio. Eppure ogni giorno ci sono tanti atti nei nostri mari e fiume da condannare. Noi non abbiamo mai sentito parlare di animalisti contro i lipoveni, autori dell’accanito bracconaggio di cui parliamo da mesi. Noi non abbiamo mai sentito parlare di animalisti contro gli strascichi. Al contrario noi pescatori sportivi e ricreativi abbiamo difeso più volte i pesci e l’ambiente da questi e altri pericoli. Questi personaggi puntassero a combattere le vere battaglie».

Articolo precedente
Articolo precedente