Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Boccioleto ricorda Eliseo Preti, morto a 79 anni
Attualità Varallo e Alta Valsesia -

Boccioleto ricorda Eliseo Preti, morto a 79 anni

L'ex sindaco Carlo Canna: era una di quelle persone che non puoi dimenticare.

Boccioleto ricorda Eliseo Preti: morto a 79 anni, ebbe incarichi in amministrazione ed era una delle persone più conosciute della zona.

Boccioleto ricorda Eliseo Preti: fu vice sindaco in paese

Anche durante la festa patronale dell’altra settimana la comunità di Boccioleto ha voluto ricordare Eliseo Preti, 79 anni, uno dei personaggi più conosciuti e benvoluti della zona. Eliseo Preti a Boccioleto è stato per circa vent’anni in amministrazione comunale con le cariche di vice sindaco e assessore. Ha lasciato le sorelle Imelda con Osvaldo e Rosanna con Renzo, oltre ai nipoti. I famigliari rivolgono un ringraziamento a tutte le persone che si sono unite al dolore, un ringraziamento al personale del reparto Medicina dell’ospedale di Borgosesia, alla dottoressa Grillo, a don Luigi, alla Filarmonica di Boccioleto, a Pierangelo, Pierluigi, all’amico Battista e ai bambini della scuola dell’infanzia.

Il ricordo dell’ex sindaco Carlo Canna

Questo un ricordo dell’amico Carlo Canna, che fu sindaco del paese e lo ebbe al suo fianco: «Al caro Eliseo Eliseo, era una di quelle persone che non puoi scordare, lo riconoscevi subito e ne avevi la conferma dialogando. Il suo modo di approcciare, gentile e collaborativo, era coinvolgente per chiunque. Ci siamo conosciuti circa 40 anni fa e abbiamo iniziato a dialogare sul futuro di Boccioleto, lui profondo conoscitore della realtà paesana e attivo promotore di iniziative, mi ha proposto e convinto ad impegnarci nell’amministrazione del Comune di Boccioleto. E così è stato. Abbiamo amministrato per vent’anni. All’inizio non voleva assumere incarichi in giunta, perché era una persona riservata, ma poi si è convinto ed è stato prima assessore e poi un vice sindaco eccezionale. Avevamo una fiducia reciproca, il nostro dialogo era schietto e sereno, di conseguenza la condivisione sulle scelte da fare era unanime. E’ stata un’esperienza faticosa e positiva per entrambi. Eliseo è stato l’anima del paese per il suo impegno in molte altre attività, sportive, culturali e ricreative. L’ultima volta che l’ho visto, era in ospedale pochi giorni prima che ci lasciasse, era sofferente, ma reattivo e nulla faceva presagire l’evento. Lo ricorderò con stima ed affetto, come voglio ricordare altri due collaboratori, del periodo dedicato l’amministrazione, che ci hanno lasciati, Livio Antonietti e Massimo Rotta. A tutti loro e alle famiglie, un sincero grazie per la collaborazione avuta».

Vai alla home per leggere le altre notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente