Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Borgosesia pista atletica: 290mila euro per rinnovare l’impianto
Attualità Borgosesia e dintorni -

Borgosesia pista atletica: 290mila euro per rinnovare l’impianto

A luglio cominceranno i lavori

pista atletica borgosesia

Borgosesia pista atletica: 290mila euro per rinnovare l’impianto. Da settembre nuova vita per l’impianto di viale Varallo.

Borgosesia pista atletica nuovo volto

Avranno inizio tra meno di un mese i lavori di ristrutturazione dell’impianto sportivo di San Secondo e per l’amministrazione comunale, l’intervento rappresenta la base per il rilancio della pista e un’opportunità per organizzare in città meeting di livello regionale. Nei tempi previsti per i lavori, la pista resterà chiusa.

Tempi

Dopo l’assegnazione dell’appalto (un’opera da 290mila euro), sono stati fissati tempi di realizzazione con un sopralluogo condotto martedì da sindaco, amministratori e tecnici comunali, insieme ai rappresentanti dell’azienda “Edilnec” che si è aggiudicata l’incarico. «L’azienda ha confermato di poter partire con i lavori la prima settimana di luglio – conferma Paolo Tiramani -. Avranno necessità di quattro, cinque settimane per completare il tutto, salvo ostacoli legati al meteo. Se non ci saranno contrattempi, contiamo di avere la pista pronta nel mese di agosto».

Lavori

L’aspetto principale è il rifacimento completo del fondo della pista, sarà dunque rifatto il manto delle sei corsie. L’intervento prevede poi la ristrutturazione delle pedane di salto in lungo, in alto e con l’asta, la formazione della segnaletica delle corsie, la creazione di nuovi cordoli in alluminio e il rifacimento dei cordoli perimetrali della buca per il salto in lungo, la sostituzione degli assi di battuta della pedana per il salto in lungo. «Contiamo di utilizzare il ribasso d’asta per realizzare altri lavori non presenti nel capitolato – anticipa il primo cittadino -. Il ribasso è stato di circa cinquantamila euro. Al termine avremo un impianto sportivo di tutto rispetto, che sarà da base per il rilancio dell’atletica, con la possibilità di promuovere gare e manifestazioni a livello regionale, cosa che sinora non poteva avvenire».

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente