Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Borgosesia, una ”variante” per evitare la strettoia di Aranco
Attualità Borgosesia e dintorni -

Borgosesia, una ”variante” per evitare la strettoia di Aranco

I lavori sono stati assegnati e potrebbero iniziare già entro fine mese

Aranco avrà una nuova strada. Completato l’appalto, dovrebbero partire a giorni i lavori per la realizzazione del tracciato pensato per rendere più scorrevole il traffico interno del rione. L’idea alla base del progetto dell’amministrazione comunale è ridurre la circolazione all’altezza del passaggio in strettoia davanti alla chiesa del rione. Su questo presupposto, il tracciato si svilupperà nella zona fra il circolo Acli e l’ex statale, consentendo di tracciare una sorta di anello attorno alla chiesa. Il nuovo collegamento avrà uno sviluppo di un centinaio di metri e si snoderà partendo a lato dell’azienda Imt e delle case ex Manifattura, per tornare sulla strada già esistente che da Aranco permette di immettersi sulla provinciale. Con il traffico così deviato, non sarà più necessario risalire su via delle Fontane e il tratto in strettoia rimarrà a senso unico.

«L’esigenza di ricavare una strada alternativa era emersa durante gli incontri avuti in frazione – sottolinea l’assessore ai lavori pubblici Marco Antoniotti -: diversi residenti avevano sottolineato i disagi e la pericolosità della via che scende verso il circolo e le abitazioni circostanti. Con questa soluzione si andranno a risolvere i problemi e le manovre complicate per tornare sulla via principale. E non solo: permetterà anche di ridurre il traffico su corso Vercelli perchè ci sarà la possibilità per chi arriva dalla provinciale, dalla corsia salendo dalla rotonda della filanda, di entrare ad Aranco». I lavori sono stati assegnati e potrebbero iniziare già entro fine mese, o comunque nella prima metà di novembre. «Sarà una sorta di anello per consentire agli automobilisti di non incrociarsi – evidenzia Antoniotti -. La strada in uscita permetterà di non dover più risalire su via delle Fontane, proseguendo a lato dell’Imt, per poi tornare sulla via parallela e a quel punto dare l’alternativa di rientrare verso il centro di Aranco oppure di immettersi sulla provinciale».

Articolo precedente
Articolo precedente