Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Brughiera Trivero è tornato don Dino
Attualità Sessera, Trivero, Mosso -

Brughiera Trivero è tornato don Dino

Oggi l'inaugurazione della statua del Cristo benedicente: è stata realizzata dalla fonderia di Quarona artefice dell'effigie di Mike Bongiorno posata davanti all'Ariston

Brughiera Trivero si inaugura oggi (sabato) la strada del Cristo benedicente: con il vescovo celebra il rettore don Dino, tornato dopo la brutta caduta di dicembre.

Brughiera Trivero il rettore torna a celebrare dopo la convalescenza

Arriva la statua del Cristo benedicente e torna a celebrare la sua prima funzione importante anche il rettore don Dino Lanzone. Oggi (sabato) festa doppia al santuario della Brughiera di Trivero. Appuntamento alle 16 con la messa celebrata con il vescovo di Biella monsignor Gabriele Mana, poi l’attenzione si sposterà nella “conca del ricordo” appena ultimata. Qui sarà posata la statua del Cristo benedicente. Il manufatto è stata posizionato sul basamento che era stato predisposto nel pendio davanti alla chiesa maggiore. Don Dino sarà presente alla cerimonia. Dopo la brutta caduta dello scorso inverno che ha comportato anche una operazione al Cto di Torino e la convalescenza a Biella, ora è tornato a vivere nella casa del rettore vicino alla chiesa maggiore.

Il significato del Cristo che benedice

Ma qual è il significato della statua? «Bisogna immaginare di essere un pellegrino – spiega don Dino Lanzone – che nel suo percorso di fede si trova appena giunto alla Brughiera il roseto della Madonna nella chiesa antica. Facendo ritorno verso valle ci si immette nel la conca del ricordo dove sono state posizionate due scritte in bronzo: in una c’è scritto “Dal tuo ricordo” che farà ripensare il fedele alla sua vita fatta di gioie e di dolori, poi un’altra con scritto “Al grande ricordo” che è la Resurrezione. Come la Resurrezione ha tolto ogni sofferenza, così il cristiano passa dal personale ricordo fatto anche di dolori alla consolazione».

La fonderia che realizzò anche la statua di Mike Bongiorno

La statua in bronzo (1,70 metri di altezza) è stata realizzata dalla Perincioli di Roccapietra: si tratta della stessa fonderia che aveva creato la statua di Mike Bongiorno che è stata posizionata davanti l’Ariston di Sanremo. E che farà la statua della Beata Panacea che verrà a breve installata in una rotonda di Quarona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente