Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Cappotti per vitellini, così si combatte il freddo nelle stalle
Attualità Novarese -

Cappotti per vitellini, così si combatte il freddo nelle stalle

Un accorgimento adottato dagli allevatori del Novarese

Cappotti per vitellini, il freddo si combatte anche così nelle stalle.

Cappotti per vitellini

Temperature sottozero dalla pianura alla montagna, e anche nelle province di Novara e del Vco gli allevatori adottano le contromisure per difendere i propri animali dal freddo: nelle prossime ore il picco minimo, con la colonnina di mercurio che, in pianura, toccherà i -6 gradi. «Anche nelle nostre province, quindi, gli allevatori stanno mettendo i cappotti ai vitellini e hanno acceso le lampade termiche a luce rossa, mentre l’acqua negli abbeveratoi – sottolinea la Coldiretti interprovinciale, attraverso il presidente Sara Baudo, ella stessa allevatrice – viene scaldata fino a una temperatura di 20 gradi oppure lasciata sgocciolare per evitare il congelamento delle tubature e i rubinetti sono foderati in modo che il ghiaccio non blocchi le valvole di apertura». Inoltre – precisa la Coldiretti – il pasto degli animali è stato rinforzato per garantire una razione supplementare di energia e calorie.

 Le problematiche

«Da tempo gli allevatori del territorio si sono dotati di coibentazione, lampade e riscaldamento dove necessario, soprattutto dove ci sono gli animali più piccoli” sottolinea il presidente Baudo. “Altro importante accorgimento è proteggere gli stalli che accolgono i vitellini, oppure disporli in una zona dove è maggiore l’irraggiamento solare durante il giorno. Se le temperature dovessero scendere ancora potrebbero esserci problemi con le tubature esterne: se dovessero gelare, sarebbe necessario intervenire con la fiamma per sciogliere il ghiaccio».

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente