Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Carabinieri Borgosesia premiati per l’indagine sui guardaparco
Attualità Borgosesia e dintorni -

Carabinieri Borgosesia premiati per l’indagine sui guardaparco

Comandante e personale del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia hanno ricevuto l'elogio del Comando provinciale

Carabinieri Borgosesia premiati a Vercelli l’inchiesta più complessa dello scorso anno. In occasione del 204esimo anniversario di fondazione dell’Arma

Carabinieri Borgosesia premiati

Un’indagine durata più di sei mesi e che aveva portato all’identificazione di cinque dipendenti pubblici, i quali si assentavano dal lavoro per dedicarsi a tutt’altro: è stata l’inchiesta più complessa dello scorso anno per i carabinieri del comando provinciale di Vercelli, e per questa ragione i militari che hanno portato avanti controlli e appostamenti sono stati premiati nel corso della cerimonia a Vercelli per il 204esimo anniversario di fondazione dell’Arma.

Furono denunciati in quattro

La denuncia di quattro guardaparco (per truffa) e di un funzionario (per mancato controllo), tutti dipendenti dell’Ente di gestione delle Aree protette della Valle Sesia, risale all’autunno scorso. Ai quattro, sulla base di numeroso materiale fotografico e rilevamenti audio, i carabinieri avevano contestato lo svolgimento di turni di servizio ben inferiori nonostante avessero certificato la presenza in servizio, tempo che veniva invece dedicato a impegni personali, acquisti e passaggi al bar. Comandante e personale del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Borgosesia hanno ricevuto martedì l’elogio del Comando provinciale.

La motivazione

La motivazione evidenzia «elevata professionalità, spiccato acume investigativo e non comune spirito di sacrificio», che hanno permesso ai militari di «sviluppare una complessa e articolata indagine nei confronti di pubblici dipendenti, che si concludeva con il deferimento di cinque impiegati, poi sospesi dal servizio, ritenuti responsabili del reato di truffa continuata a danno di ente pubblico poiché, in base alle indagini, risultavano essersi ripetutamente sottratti dall’attività lavorativa per attendere ad incombenze private».

Riconoscimento anche per i militari in servizio a Gattinara

Non è stato l’unico riconoscimento attribuito a militari in servizio sul territorio valsesiano. Anche i carabinieri della stazione di Gattinara hanno ricevuto un elogio per «una serie di attività investigative antidroga che si sono concluse con l’arresto di tre spacciatori, la denuncia di altri sette, la segnalazione di otto assuntori di stupefacenti, e il sequestro di oltre 200 grammi di stupefacente».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente