Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Castello Prato Sesia: servono 30mila euro per salvare la torre
Attualità Novarese -

Castello Prato Sesia: servono 30mila euro per salvare la torre

Era già stata restaurata nel 2005 e ora necessita di alcuni interventi conservativi

Castello Prato Sesia, in fase di studio la valutazione del tipo di intervento necessario alla torre. Il manufatto si trova in una zona isolata, e per raggiungere la sommità occorre operare con cestelli e piattaforme elevatrici

Castello Prato Sesia, oggetto delle operazioni è la torre

Lavori di manutenzione al castello di Sopramonte a Prato Sesia. Oggetto delle operazioni è, in particolare, la torre del maniero, che tra l’altro si trova anche nello stemma del paese. Il manufatto era già stato restaurato nel 2005 e ora necessita di alcuni interventi conservativi. L’architetto dell’ufficio tecnico comunale, Oronzo Saponaro, spiega: «E’ in fase di studio la valutazione del tipo di intervento, che riguarderà la sommità della torre, particolarmente danneggiata a causa delle acque piovane. La pietra “soffre” parecchio l’acqua piovana e gli agenti atmosferici. E’ necessaria anche una ripulitura dall’erba infestante». Il costo stimato è di oltre 30 mila euro; una cifra considerevole, ma necessaria in quanto gli interventi sono difficoltosi. La torre si trova in una zona isolata, e per raggiungere la sommità occorre intervenire con cestelli e piattaforme elevatrici. Difficile prevedere una tempistica, mentre le operazioni non sono ancora state affidate. La struttura è in pietra e mattoni; sono presenti sia il sasso che la pietra squadrata. Nel progetto è prevista anche una copertura, una sorta di terrazzo impermeabilizzato per lo scorrimento delle acque. Il castello di Sopramonte anche chiamato “dei Tornielli”, è una fortificazione a due recinti contigui risalenti al XII secolo. E negli scorsi mesi nella zona di Sopramonte erano stati effettuati degli interventi per rendere le passeggiate più sicure.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente