Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Chiesa Flecchia rinnovata: inaugurazione con il vescovo
Attualità Sessera, Trivero, Mosso -

Chiesa Flecchia rinnovata: inaugurazione con il vescovo

Pochi giorni fa la cerimonia

Chiesa Flecchia rinnovata: inaugurazione con il vescovo. Pochi giorni fa la cerimonia.

Chiesa Flecchia inaugurata con il vescovo

La parrocchia di Sant’Ambrogio a Flecchia si è ritrovata pochi giorni fa, con autorità civili e religiose e associazioni, per partecipare alla benedizione dell’opera. Un momento significativo che ha visto la presenza dell’arcivescovo di Vercelli monsignor Marco Arnolfo, del parroco monsignor Alberto Albertazzi, di altri parroci della zona e di alcuni sindaci della Valsessera.
«Il progetto è stato notevole – ha detto monsignor Albertazzi – ma va lodata la sinergia straordinaria che c’è stata, la volontà, la professionalità, la solidarietà di tanti. Esprimo la mia ammirata gratitudine per questa impresa notevole».

Il progetto

L’ingegnere Donald Agliaudi, che ha seguito il progetto con l’architetto Silvia Banfo, ha illustrato mediante immagini tutto il lavoro svolto. Un impegno nato anche grazie al legame di alcuni ex ragazzi dell’oratorio che si sono messi insieme e hanno formato il comitato.

Il vescovo

Parole di ringraziamento sono venute dall’arcivescovo di Vercelli, che nei giorni scorsi era in Valsessera e a Serravalle per la visita pastorale: «Grazie per aver permesso questo – ha sottolineato monsignor Arnolfo – qui si è espresso il bene più bello. Si è sperimentata la collaborazione, la solidarietà, l’ingegno e l’impegno. Tutti insieme per un bene comune».Durante l’incontro è stato inoltre benedetto il quadro della Madonna di Oropa a opera del pittore Flavio Ferrari. Il quadro è stato donato da monsignor Attilio Basla alla chiesa parrocchiale di Flecchia alla quale è molto legato. Un pensiero è poi andato ai parroci don Ernestino Galli e don Guido Galfione che hanno guidato la parrocchia di Flecchia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente