Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Cinque uscite per riscoprire i “nuovi” sentieri del Fenera
Attualità Borgosesia e dintorni -

Cinque uscite per riscoprire i “nuovi” sentieri del Fenera

L’intervento è stato completato dai volontari della commissione segnaletica del Cai di Varallo.

Cinque uscite per riscoprire, ripulire e sistemare i percorsi che portano alla croce.

Cinque uscite per riscoprire i sentieri del Fenera

Ripuliti e ripristinati alcuni sentieri che portano al monte Fenera. A occuparsene sono stati i volontari della commissione segnaletica della sezione di Varallo del Cai. L’attività si è resa possibile con cinque uscite nel corso delle quali sono stati ripuliti i percorsi e sistematica la segnaletica che li identifica. Alcuni sentieri hanno richiesto un maggiore impegno, soprattutto nei tratti che superano la fascia rocciosa calcarea, come il “percorso dei camini” che da Ara porta alle grotte e al rifugio del gruppo archeo-speleologico (il Gasb) passando sopra la palestra di roccia.

I sentieri

«Molto interessanti sono i sentieri che raggiungono la cima del Fenera – evidenziano i referenti della commissione -: quello classico che tocca le grotte, quello che passa per la “Casa del Parco”, i ruderi di San Quirico e le cave aggirando il monte verso sud, e quelli che da nord salgono da Colma passando per i ruderi dell’alpe Fenera o per la Cava Bianchi e la “strada dei Buoi”. Vi sono poi altri sentieri attualmente percorribili e segnalati: il tracciato che collega le frazioni di Fenera a quelle di Valduggia e altri percorsi che da Valduggia salgono alle frazioni poste a cavallo della dorsale tra la Cremosina e Colma, tutte estremamente panoramiche».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente