Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Contributi a rischio per i carnevali storici
Attualità Borgosesia e dintorni -

Contributi a rischio per i carnevali storici

 Tra le kermesse che rischiano di subire una ingiustizia c'è anche quella di Borgosesia

Contributi a rischio per i carnevali storici. Tra le kermesse che rischiano di subire una ingiustizia c’è anche quella di Borgosesia.

Contributi a rischio per i carnevali storici

Le manifestazioni di Borgosesia, Chivasso e Santhià rischiano di subire una ingiustizia senza precedenti in merito al bando carnevali storici, le cui linee guida sono state indicate tramite le modifiche e integrazioni al decreto 27 luglio 2017. Osserva Alessandro Caprioglio della Pro loco di Santhià, organizzatrice del carnevale: «Alla luce di quanto contenuto nel decreto, i tre carnevali storici piemontesi di Borgosesia, Chivasso e Santhià, assegnatari di contributi del precedente bando 2016, verrebbero esclusi in quanto non organizzati dagli enti previsti dal bando (e cioè Comuni, fondazioni e associazioni con personalità giuridica senza scopo di lucro che abbiano nella compagine sociale l’ente pubblico). Infatti il Carnevale di Borgosesia è organizzato dal Comitato Carnevale di Borgosesia, quello di Chivasso è organizzato dalla Pro Loco Agricola di Chivasso e quello di Santhià è organizzato dalla associazione Pro loco di Santhià. Pertanto due tra gli organizzatori sono Pro loco e l’altro è un comitato».

Questione da affrontare a livello ministeriale

E aggiunge: «La previsione di vedere l’ente pubblico all’interno delle associazioni on possibile in quanto, secondo gli statuti Unpli, le Pro Loco possono associare unicamente persone fisiche e non enti pubblici o privati, taglierebbe fuori tutto il mondo delle Pro loco, delle Associazioni e dei comitati carnevaleschi». La questione verrà affrontata anche a livello ministeriale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente