Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Cravagliana apre biblioteca grazie al Soroptimist
Attualità Varallo e Alta Valsesia -

Cravagliana apre biblioteca grazie al Soroptimist

All’interno del palazzo comunale

Cravagliana apre biblioteca. Ha un patrimonio librario di 1.200 volumi, donati per la maggior parte dalla biblioteca civica di Varallo, cui si sono aggiunti la biblioteca di Scopa e molti privati

Cravagliana apre biblioteca

A Cravagliana ha aperto la biblioteca. Qualche giorno fa lo spazio culturale risistemato all’interno del palazzo comunale è stato presentato alla popolazione. E’ un’area fortemente voluta dalla amministrazione comunale del sindaco Monica Leone e realizzata con il contributo del Soroptimist club Valsesia. «Si è deciso di finanziare il progetto di questo piccolo comune montano sia per la posizione geografica, sia perché nello stesso stabile c’è anche la sede del plesso scolastico elementare che raccoglie gli alunni della valle – hanno spiegato da Soroptimist – . Questa sede potrà diventare il trampolino di lancio per la Valsesia con l’attivazione futura del progetto Maggie Hackt, in un’ottica di sinergia dei progetti Soroptimist. La piccola biblioteca offrirà al territorio un luogo dove la cultura e la conoscenza vivono, si conserva e si tramanda», riprendono da Soroptimist.

Il servizio culturale

«Anni fa esisteva già una biblioteca in paese, collocata all’ultimo piano del palazzo comunale, ma le difficoltà di accesso, e soprattutto l’assenza di un ascensore, hanno indotto l’amministrazione a spostare la biblioteca al piano terreno, dello stesso stabile che ospita anche la scuola primaria – osserva invece Piera Mazzone, direttrice della biblioteca civica di Varallo -. La biblioteca ha un patrimonio librario di 1.200 volumi, donati per la maggior parte dalla biblioteca civica di Varallo, cui si sono aggiunti la biblioteca di Scopa e molti privati. I volumi sono stati inventariati e catalogati da due volontari: Fabio Gobbo e Bruna Tosi, che hanno “caricato” i dati in un computer, donato da un privato, disposizione degli utenti per le ricerche. Le scaffalature, interamente donate dal Soroptimist, e montate da due consiglieri comunali, Renato Tosi e Gualtiero Moretti, sono disposte in due sale, delle quali una viene anche utilizzata come sala consiliare e quindi dispone di ampi tavoli per la consultazione». Prestito e consultazione sono gratuiti e la biblioteca osserverà gli stessi orari di apertura del municipio: dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle 12.30, e dalle 14.30 alle 17.30, sabato solo al mattino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente