Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Crevacuore rotonda manda in pensione il semaforo
Attualità Sessera, Trivero, Mosso -

Crevacuore rotonda manda in pensione il semaforo

Ultimi tocchi per la nuova struttura

crevacuore rotonda

Crevacuore rotonda quasi pronta: il semaforo non servirà più.

Crevacuore rotonda in arrivo

Ultimo tocchi per la rotonda realizzata in centro a Crevacuore. La nuova struttura manderà definitivamente in pensione il semaforo. Le piogge dei giorni scorsi hanno rallentato i lavori, ma entro la prossima settimana il cantiere sarà chiuso. Il prossimo obiettivo è realizzare la passerella sul ponte del rio Bodro. L’operazione sicurezza prosegue quindi senza interruzioni. Il primo passo era stato l’installazione degli speed-check che hanno rallentato il traffico in centro paese.

I lavori

«La rotonda ormai ha preso forma – spiega il sindaco Massimo Toso -, l’impresa ha dovuto rallentare i lavori nei giorni scorsi a causa delle piogge ma siamo comunque arrivati alla fine». La gran parte del lavoro è stato burocratico per il trasferimento della strada dalla Provincia di Biella al Comune. «E’ una decisione che ritengo ancora oggi importante per garantire la sicurezza del nostro territorio – riprende Toso -. Da troppo tempo gli interventi che avevamo in mente erano fermi e non per colpa nostra. Abbiamo iniziato con gli speed-check, ora è il turno della rotonda e non è finita…». Il passaggio della strada al Comune è stato fondamentale perché ci ha permesso di ovviare alle osservazioni avanzate dalla Provincia che chiedeva un diametro della rotonda più ampio.

La passerella

Terminata la rotonda a Crevacuore si pensa già al prossimo passo. «Dopo l’estate partiranno gli interventi per realizzare la passerella sul rio Bodro lungo la strada che dal centro porta verso Postua – riprende Toso -. Anche questo intervento sarà coperto dal Comune, il progetto ricalca quello che era stato presentato a suo tempo dalla Provincia e permetterà ai pedoni di transitare in tutta sicurezza».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente