Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Diga Valsessera si cambia tattica: basta con i ricorsi
Attualità Sessera, Trivero, Mosso -

Diga Valsessera si cambia tattica: basta con i ricorsi

I “custodi” criticano la decisione del Tribunale delle acque

Diga Valsessera si cambia tattica: basta con i ricorsi. Non ci sarà nessun ricorso in Cassazione contro la sentenza che non ha accolto le opposizioni al progetto della diga in Valsessera.

Diga Valsessera si cambia tattica: basta con i ricorsi

Ad opporsi al progetto erano stati Custodiamo la Valsessera e i quattro Comuni della zona (Pray, Mosso, Trivero e Coggiola). E ora gli enti hanno deciso di non fare ricorso al Tribunale superiore delle acque.  Troppo costoso presentare il ricorso con il rischio di soccombere.
L’associazione ambientalista in ogni caso contesta la decisione del Tribunale superiore delle acque.

La posizione dell’associazione ambientalista

«Nel primo ricorso contro il progetto Baraggia avevamo allegato due perizie – spiegano dal direttivo -. Ma avevamo dovuto rinunciare alla richiesta della consulenza tecnica d’ufficio per via degli elevatissimi costi che tale consulenza avrebbe comportato, chiedendo esplicitamente al Tribunale superiore delle acque di far svolgere le valutazioni tecniche con l’ausilio di un componente del tribunale stesso, come previsto dalle norme». E aggiungono: «E’ una sentenza che si fonda a nostro modesto avviso su una lacunosa disamina delle problematiche tecniche (non sono mai citati gli argomenti esposti in perizia). Non è stata verificata la effettiva compatibilità ambientale delle opere in esame rispetto alla pianificazione ed ai vincoli esistenti». Il direttivo aggiunge: «Per assurdo sono addirittura minimizzate e relativizzati i severi impatti paesaggistici dell’opera (tanto c’è già una diga nella valle, viene detto) o la perdita di 50 ettari di bosco».

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente