Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Donati a Varallo cinque defibrillatori
Attualità Varallo e Alta Valsesia -

Donati a Varallo cinque defibrillatori

Saranno posizionati al Sacro Monte, alla stazione, a Sottoriva tra l’oratorio e il campo sportivo, in piazza Antonini e in piazza Vittorio

Varallo ora potrà contare su cinque nuovi defibrillatori per far fronte alle emergenze. Sono stati consegnati sabato mattina, all’interno del salone di villa Durio, i cinque apparecchi che nelle prossime settimane saranno piazzati in luoghi strategici della città per essere utilizzati nel caso si verificassero problemi. L’iniziativa rientra nel progetto “Cuore in Comune” proposto dalla società “Italian Medical System snc” che ha fornito i defibrillatori e le colonnine che li contengono e proteggono grazie alla generosità di alcune imprese locali che hanno donato denaro per pagare questi apparecchi salvavita. 

I cinque defibrillatori nei prossimi giorni saranno posizionati all’interno della proprie colonnine dotate di ciò che serve per l’utilizzo degli apparecchi: elettrodi per adulti e bambini ed elettrodi pediatrici da utilizzare per bambini al di sotto dei 25 chili e sotto gli otto anni d’età, il gel e un sistema di climatizzazione per evitare sbalzi di temperatura troppo bruschi. «Anche chi non pratica la professione medica – è stato spiegato dai responsabili del progetto – può utilizzare questi apparecchi senza fare una diagnosi medica ma lasciandosi tranquillamente guidare dalla voce che fornirà tutte le indicazioni necessarie per effettuare l’intervento salvavita. In ogni caso a breve partiranno corsi specifici con il rilascio dell’apposito tesserino e corsi aperti a tutti coloro che vogliono imparare a usarli».
Alla cerimonia erano presenti, oltre alle autorità cittadine, molti degli sponsor i cui nomi sono stampati sulla superficie delle colonnine che contengono i defibrillatori. A loro è stato consegnato un piccolo riconoscimento per la sensibilità dimostrata nei confronti della collettività. «Si tratta – ha detto il sindaco Eraldo Botta- di un gesto importante da parte dei nostri concittadini e di un progetto fondamentale per il nostro territorio».

Ora non resta che posizionarli in città: al Sacro Monte, alla stazione, a Sottoriva tra l’oratorio e il campo sportivo, in piazza Antonini e in piazza Vittorio. Inizialmente è stato deciso di non utilizzare codici per il loro utilizzo. In caso di necessità gli apparecchi risultano immediatamente utilizzabili da chiunque. Ovviamente verranno posizionati in zone in cui ci sia il servizio di videosorveglianza sperando che non vengano commessi atti di vandalismo dai quali le colonnine sono comunque protette con dissuasori sonori. Si invita comunque la cittadinanza di avvisare subito le forze dell’ordine qualora si veda qualcuno intento a vandalizzare i defibrillatori.

Articolo precedente
Articolo precedente