Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Emergenza cimici in bassa Valsesia: Non ne possiamo più | Il video
Attualità Gattinara e Vercellese -

Emergenza cimici in bassa Valsesia: Non ne possiamo più | Il video

Pareti degli edifici coperte da centinaia di insetti, e basta una fessura per trovarseli in casa. Non sono pericolosi ma estremanente fastidiosi.

Emergenza cimici in bassa Valsesia: in alcune zona le pareti delle abitazioni sono coperte da centinaia di insetti. E i residenti sono esasperati.

Emergenza cimici in bassa Valsesia: case prese d’assalto

Continua l’assalto delle cimici: un problema che si presenta un po’ ovunque, ma in modo particolarmente evidente in bassa Valsesia, con le pareti delle abitazioni invase da centinaia di insetti. Emblematico il video postato su Facebook da una donna di Roasio.

Nonostante porte chiuse e zanzariere, si inseriscono ovunque e te le ritrovi in casa. Numerosissimi i casi segnalati tra Roasio, Gattinara, Romagnano e Prato Sesia e zone limitrofe. Le case che si trovano nei pressi di boschi o piantagioni poi sono quelle che risentono maggiormente del problema.  Sono insetti innocui e inoffensivi, ma estremamente fastidiosi a sentirli svolazzare per le stanze o vederli appese alle pareti. Per non parlare della puzza che emettono se schiacciati o aggrediti.

«Mi rivolgo agli specialisti»

A Prato Sesia in località Baragiotta Antonella Comazzi ha deciso di chiamare una ditta di disinfestazione: «Le cimici ci sono da sempre, viviamo in campagna e siamo fortunati – spiega -. Ma ormai questo è il secondo anno che dobbiamo lottare con una presenza sempre più massiccia di cimici. Rispetto all’anno scorso sono aumentate ancora di più, è da un mese ormai che continuiamo a lottare contro questi insetti. Non posso più uscire nel balcone perchè vengo assalita, entrano negli indumenti, tra i capelli. E’ un fenomeno davvero ingestibile. Per questo ho contatto una ditta di disinfestazione anche se non so fino a che punto si possa risolvere il problema».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente