Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Ex studentessa Iviglia cerca la madre che non ha mai conosciuto
Attualità
0 commenti.

Ex studentessa Iviglia cerca la madre che non ha mai conosciuto

Adottata da piccola, lancia un appello per conoscere la madre naturale

Ex studentessa Iviglia, adottata quando era molto piccola, lancia un appello per incontrare la madre naturale.

Ex studentessa Iviglia con la passione per la musica

La passione per la musica e un desiderio: quello di incontrare e conoscere la madre naturale. La speranza, in questa storia davvero particolare, è che questa forma artistica sia in grado di fornire delle risposte a una donna che è stata adottata, e a farle scoprire le proprie origini. Maria Grazia Bozzini, originaria di Cerano, è la cantante del gruppo “Annozzero”, composto da lei, Cristina Cerina ed Elena Borile. Il gruppo è stato a Romagnano, sabato pomeriggio, per girare il videoclip legato al loro ultimo singolo: “Vieni di là”. Bozzini, infatti, coltiva uno strettissimo legame con Romagnano: studentessa dell’istituto Iviglia, è stata in collegio al Sacro Cuore.

Di casa a Romagnano

«Considero Romagnano un po’ casa mia – racconta Bozzini – ho scelto personalmente di andare in collegio. Ora ho moltissimi amici e bei ricordi legati al paese». Ma per lei il legame con questa zona potrebbe essere ancora più profondo. Bozzini, infatti, è stata adottata da piccola e ora vorrebbe conoscere la sua madre naturale. Secondo alcune informazioni che le hanno riferito, la donna potrebbe vivere proprio nella zona tra la Bassa Valsesia e l’Alto Vercellese. Per questo Bozzini lancia un appello per incontrarla: «Non mi serve né chiedo niente – spiega – mi piacerebbe solo vederla, incontrarci e parlare. Può contattarmi attraverso Facebook, l’indirizzo e-mail annozzerocontatti@gmail.com».

Il video

Proprio alle scuole superiori, Gianluca Buonanno, allievo dello stesso istituto, le attribuì lo scherzoso nomignolo di “Fonzie”, in omaggio al giubbotto nero che portava sempre: un soprannome che usa tutt’ora. Parte del video è stata girata davanti all’istituto, mentre un’altra parte ha avuto come sfondo il ristorante “C’era una volta”, con la presenza degli ex allievi della scuola. A girarlo il gruppo multimediale LMC network e a settembre, durante la tradizionale rimpatriata degli studenti dell’Iviglia, sarà presentato. Intanto però la cantante ha deciso di “utilizzare” la sua performance per lanciare un appello alla madre naturale.

Informazioni utili

Alcune informazioni che potrebbero essere utili: Maria Grazia è nata alle 11.40 del 19 giugno 1966 all’ospedale di Vercelli. La madre naturale ha scelto di partorire con l’anonimato. Secondo alcune testimonianze, potrebbe essere stata presente al battesimo, durante il quale alla bimba fu dato il nome Maria Grazia. La bambina rimase in orfanotrofio fino ai nove mesi di vita, quando fu adottata dalla famiglia Bozzini, con cui ha trascorso una vita serena: «Sono una Bozzini sotto tutti gli aspetti – racconta – assomiglio tanto a mio papà e ho il carattere di mia mamma». Ora i suoi genitori sono mancati: suo papà si è spento sette anni fa, mentre la mamma l’anno scorso. Lei li ha assistiti fino all’ultimo momento e li ricorda nel nuovo album del suo gruppo: il testo della canzone “Musica”, infatti, porta la firma di sua mamma, che si è resa conto di come sua figlia cercasse rifugio fra le note nei momenti difficili. La musica ora potrebbe magari portarle delle risposte sulle sue origini.

Scritto da: fabianabianchi8@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente