Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Film muto girato tra Grignasco e Gattinara
Attualità -

Film muto girato tra Grignasco e Gattinara

Una storia che parla di amore e di sordità

Film muto girato tra Grignasco e Gattinara.  Attori e tecnici da Roma per girare “Seré, Serás, Seremos”, un “corto” che vedrà protagonista una giovane coppia.

Film muto girato tra Grignasco e Gattinara

«La Valsesia si adatta bene alla storia d’amore che vogliamo presentare – spiega il regista romano Carlo Montanari –. Si tratta del racconto di un ragazzo e una ragazza nell’età moderna, con tutte le difficoltà che si possono affrontare nel cominciare a vivere insieme. Grignasco viene utilizzata per le riprese degli interni, mentre Gattinara per gli esterni».

Una storia d’amore

L’opera risulta originale non solo perché parla di ragazzi ed è ambientata in Valsesia. «Il “corto” è muto- precisa Montanari -. E ha diversi livelli di interpretazione: è una storia d’amore, ma anche un racconto che implica un modo diverso di comunicare. Uno dei protagonisti infatti è un non udente, e così si è pensato di rendere tutto il progetto muto, dando particolare importanza all’espressività».

Giovani protagonisti

La scelta di parlare di giovani non è casuale: «Ci sono tre decadi nel corso della storia: – prosegue il regista – negli anni Ottanta c’è stato un po’ un trascinarsi degli anni Cinquanta con i giovani che hanno percorso la strada degli adulti, oggi invece la situazione è un po’ diversa e sarà proprio quest’ultima ad essere rappresentata. Inoltre sul set siamo tutti under 30, con un background importante».

Uno dei momenti delle riprese

Attori

Gli attori che interpretano i protagonisti sono professionisti conosciuti nel mondo dello spettacolo e sul piccolo schermo. «Francesco Mantuano lavora in teatro, e ci è piaciuto in particolar modo per le espressioni facciali. Sharon Alessandri ha lavorato in televisione, e alla Rai principalmente – prosegue Montanari -. Un ringraziamento speciale va poi a Pino Pellegrino per la selezione degli attori che è stata fondamentale».

Sostenitori del progetto

Fin da subito molti hanno sostenuto il progetto. «L’associazione culturale Movimenti che produce il corto con il produttore Manuel Maccarone ringrazia in particolare i Comuni di Gattinara, Grignasco, Varallo, Borgosesia, la Regione Piemonte, la Provincia di Vercelli, il Rotary club Gattinara e tutti coloro – conclude Debernardi – che ci hanno offerto il loro supporto. Un ringraziamento va all’Ens, l’Ente nazionale sordi, che è un partner di tutto rispetto. Dobbiamo riconoscere che ci sono molte persone che hanno visto nel nostro lavoro un progetto di valore».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente