Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Fiocchi azzurri e rosa in strada: punto nascite, la protesta choc di CasaPound
Attualità Borgosesia e dintorni -

Fiocchi azzurri e rosa in strada: punto nascite, la protesta choc di CasaPound

"Siamo i bambini che non sono riusciti ad arrivare in tempo all'ospedale di Vercelli"

Fiocchi azzurri e rosa in strada affissi da CasaPound: a Borgosesia una protesta simbolica per la chiusura del punto nascite. Rappresentano i bambini nati prima che i genitori potessero raggiungere l’ospedale di Vercelli.

Fiocchi azzurri e rosa in strada: anche CasaPound protesta contro la chiusura del punto nascite.

Una serie di fiocchi azzurri e rosa, simboli di bambini appena nati. E affisso lì vicino uno striscione con la scritta “Non siamo riusciti ad arrivare in tempo a Vercelli”. E’ la singolare protesta allestita nei giorni scorsi da CasaPound vicino all’ospedale di Borgosesia per protestare contro la sospensione estiva dell’attività del punto nascite. Visto che l’Asl “obbliga” le madri ad andare a partorire all’ospedale di Vercelli, il patito ha immaginato cosa accadrebbe se uno o più bambini non riuscisse ad arrivare in tempo: nascerebbe lungo la strada? Un problema messo già in luce anche durante la protesta messa in atto l’altra settimana dai sindaci.

La natalità al centro della nostra agenda

«CasaPound – dice il responsabile provinciale Roberto Milan – ha sempre posto il tema della natalità al centro della sua agenda politica, e per tale motivo ci troveremo sempre a lottare affinché le istituzioni garantiscano la tutela della maternità nel migliore modo possibile».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente