Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Foto strappate dalle tombe: famiglia di imprenditori chiede aiuto
Attualità Varallo e Alta Valsesia -

Foto strappate dalle tombe: famiglia di imprenditori chiede aiuto

Appello degli Antonini di Vocca, titolari dell'impresa edile Sodis: la ditta è già stata diffamata con scritte anonime in una decina di cantieri della Valsesia.

rubate foto

Foto strappate dalle tombe: la famiglia Antonini di Vocca chiede aiuto per individuare chi la sta perseguitando.

Foto strappate dalle tombe e scritte anonime sui cantieri

Accanimento contro l’azienda di famiglia, la Sodis, ma anche contro i loro cari. La famiglia Antonini di Vocca chiede aiuto per individuare i responsabili di una persecuzione che dura da mesi. A luglio infatti qualcuno aveva profanato anche le tombe di due appartenenti alla famiglia nel cimitero di Vocca. E l’azienda ora lancia un appello: «Considerando che l’accanimento da parte di ignoti subito non solo a livello aziendale, ma anche a livello familiare si ringraziano tutti coloro che vorranno condividere informazioni relative agli episodi rivolgendosi alle forze dell’ordine impegnate nelle indagini».

Presi di mira anche nei cantieri

Contro l’azienda sono state trovate scritte sulle pareti del cimitero di Cravagliana e sulla fontana di Pian Presello, altre a caratteri cubitali sono apparse in altri centri: precisamente a Scopello nel piazzale delle seggiovie dell’Alpe di Mera, a Borgosesia lungo la strada per Valbusaga, sul paramassi di Vintebbio e sul paramassi di Fervento, lungo la strada della Colma e sul suo cimitero, sulle pareti del cimitero di Asei e sulla strada per Roasio, lungo la strada della Cremosina, e sull’Arola. Insomma una diffamazione che riguarda tutto il territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente