Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Frazione Vanzone: si demolisce edificio per allargare la strada
Attualità Borgosesia e dintorni -

Frazione Vanzone: si demolisce edificio per allargare la strada

Sparirà così la strettoia, che aveva già creato problemi di viabilità

frazione vanzone

Frazione Vanzone sparirà la strettoia nella strada che prosegue verso Rozzo e Caneto.

Frazione Vanzone addio alla strettoia

Addio alla strettoia lungo la strada delle frazioni a Vanzone. E’ stato siglato l’accordo fra Comune e privato che consentirà di ampliare la carreggiata con la demolizione di un fabbricato. Il tratto, lungo la strada che collega a Rozzo e Caneto, è quello che passa a fianco della frazione: sui lati vi sono alcune costruzioni, alcune molto vecchie, che restringono la carreggiata consentendo il passaggio a un solo veicolo se incrocia un altro in senso opposto.

L’accordo con privati

La situazione si andrà ora a sbloccare con un intervento reso possibile dalla convenzione con un privato: «Si è trovato un accordo che permette di raggiungere l’obiettivo – spiega l’assessore comunale Fabrizio Bonaccio, delegato alla viabilità -. Il proprietario demolirà a sue spese un fabbricato a lato strada e cede l’area al Comune. In cambio, il Comune realizza un muro di recinzione, con cancello, per consentire l’accesso del privato alla sua proprietà, e a quel punto sarà possibile ampliare la carreggiata. Nel progetto che si è andati ad approvare in giunta, è prevista anche la realizzazione di almeno un paio di posteggi».

Un problema di viabilità

L’intervento consentirà di eliminare la “strozzatura” della strada: «E’ sicuramente un lavoro utile – osserva l’assessore -, poichè consentirà con un intervento minimo di risolvere un problema di viabilità che si trascinava da tempo. Pur essendo una strada di collegamento delle frazioni il traffico è di ampia portata, e vi transitano veicoli anche di grosse dimensioni. L’ampliamento del tratto a ridosso di Vanzone rappresenta però la prima fase del progetto: abbiamo in mente di ampliare anche un altro punto poco oltre, in direzione di Caneto».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente