Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Furto rame al cimitero: Gattinara chiede più telecamere
Attualità Gattinara e Vercellese -

Furto rame al cimitero: Gattinara chiede più telecamere

Dopo il colpo di qualche settimana fa si punta a potenziare la videosorveglianza: ma resteranno sempre zone "scoperte"

Furto rame al cimitero: dopo il colpo messo a segno a fine marzo, Gattinara punta a potenziare la videosorveglianza.

Furto rame al cimitero: servono più telecamere

Indagini in corso per il furto di rame messo a segno a fine marzo nel cimitero di Gattinara. E mentre si cercano i colpevoli, si pone il problema di aumentare la sicurezza anche in quella zona. Infatti il prossimo piano di potenziamento dell’impianto della videosorveglianza comunale terrà conto anche del cimitero. «Posizioneremo alcune telecamere anche sul retro – spiega il sindaco Daniele Baglione –. Ma diventa complicato monitorare tutto il perimetro del cimitero. Se poi uno per entrare scavalca il tetto, allora il controllo degli accessi non risolve il problema».

Rubate 31 grondaie di rame

A fine marzo ignoti si erano introdotti nel camposanto di via Dante Alighieri e, indisturbati, erano riusciti ad asportare e rubare 31 grondaie in rame. Molto probabilmente l’accesso era avvenuto da uno dei cancelli del retro, quello che si trova tra la pista di atterraggio dell’elisoccorso e la colonia felina. Si tratta di una zona buia, sprovvista di telecamere e lontana dalle abitazioni. Del resto, non era la prima volta che a Gattinara i porticati del cimitero vengano depredati dalle grondaie in rame che, man mano che vengono sostituite, lasciano il posto a tubature di materiali meno preziosi, come l’alluminio o la plastica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente