Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > GALLERY: La ”Fera del Borg” conquista le famiglie
Attualità Borgosesia e dintorni -

GALLERY: La ”Fera del Borg” conquista le famiglie

Più di 300 animali, allevatori, produttori tipici e artigiani domenica a Isolella

Più di trecento animali per una decina di allevatori alla quindicesima “Fera dal Borg” che si è svolta domenica a Isolella, con una settimana di ritardo (causa pioggia) rispetto alla tradizionale data dell’1 maggio. Come ogni anno c’è stata una buona affluenza di pubblico, soprattutto nel pomeriggio, con tante famiglie che hanno visitato la rassegna zootecnica promossa dal Consorzio Valsesia, scoprendo le mandrie e i prodotti delle aziende agricole. C’è stato anche qualche momento di tensione per la protesta messa in atto da una piccola rappresentanza di animalisti dell’Avi contro lo sfruttamento delle mandrie: animi accesi e battibecchi sino all’intervento dei carabinieri.

La “Fera dal Borg” ha visto l’esposizione di circa 140 bovini e 200 ovicaprini provenienti dagli allevamenti Gianni e Silvano Guglielmina, Fabrizio Beltrametti, Ermes e Vilma Bonetta, Liliano Fantini, Biagio Labanca, Enea Chiara, Gabriele Reale e Lavazei di Marco Defilippi. I partecipanti sono stati premiati dall’assessore comunale di Borgosesia Marco Antoniotti e dal vice presidente dell’Unione montana Angelo Dago.

Hanno presenziato alla fiera anche diversi artigiani e produttori tipici mentre le associazioni di Isolella hanno assicurato il punto ristoro per pranzi e merende. Il Consorzio Valsesia, organizzatore della manifestazione, ringrazia quanti si sono prodigati per la riuscita della rassegna: «Gli amministratori del Comune di Borgosesia, l’Unione montana Valsesia e il settore Economia montane foreste della Regione per la collaborazione prestata nell’allestimento e gestione della fiera, la famiglia Toscanini per la disponibilità dell’area, e il circolo di Isolella per l’efficiente punto di ristoro – elenca il presidente del consorzio Ernesto Giacomone dando appuntamento al prossimo anno -. Un grazie particolare agli allevatori partecipanti per la collaborazione».

Clicca su un’immagine per vedere la gallery

 

Articolo precedente
Articolo precedente