Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Gattinara sosta a pagamento in piazza Paolotti
Attualità Gattinara e Vercellese -

Gattinara sosta a pagamento in piazza Paolotti

Non si dovrà invece più pagare in alcune zone di corso Vercelli e nel tratto finale di corso Cavour

Gattinara sosta a pagamento nella piazza dove precedentemente non vi era nemmeno il disco orario. Il riassetto dei parcheggi è stato voluto dal Comune. Introdotte alcune novità tese a favorire l’utenza

Gattinara sosta diventa a pagamento

Piazza Paolotti a Gattinara diventa in parte a pagamento. A cambiare colore, diventando blu, sono quelli in centro, una dozzina in tutto. Nella piazza precedentemente non vi era nemmeno il disco orario, che invece ora è stato introdotto. In compenso sono state eliminate alcune zone di sosta a pagamento in corso Vercelli e nel tratto in fondo a corso Cavour. Il riassetto dei parcheggi è stato voluto dal Comune, un po’ per le mutate esigenze e in parte per accompagnare la “rivoluzione” della sosta cittadina, con l’introduzione di alcune novità tese a favorire gli utenti. Alica Service, la ditta che si è aggiudicata la gestione del servizio, ha così introdotto soluzioni all’avanguardia, installando parcometri di nuova generazione.

Le novità a Gattinara

A Gattinara i parcheggi nelle aree blu si potranno pagare direttamente nei parcometri con moneta e carta di credito; con NeosPark, l’app “MyCicero” e anche con abbonamenti (giornaliero 5 euro o mensile 30 euro). Con il cambio dei parcometri, si è provveduto a razionalizzare le aree blu in vigore da ormai quasi venti anni. Inoltre, è stato introdotto il disco orario di un’ora nel parcheggio di fronte al Comune e di tre ore in piazza Paolotti. Contestualmente sono stati ricavati 17 nuovi posti auto liberi in piazza Martiri delle Foibe.

Per chi dimentica le mute

Tra i primi Comuni in Italia, è stato inoltre introdotto un sistema che permette a chi, per dimenticanza, non avesse pagato la sosta, di pagare la cifra forfettaria di 10 euro anziché ricevere la sanzione ordinaria, che sarebbe di 41 euro (ridotta a 28,70 se pagati entro cinque giorni). Orari e costi sono rimasti gli stessi in vigore da sempre: tariffa oraria di 0,80 euro, (importo minimo 0,20 euro), tutti i giorni dalle 8 alle 12 e dalle 15 alle 19, esclusi domenica, i festivi e, naturalmente, gli orari di entrata e uscita dalle scuole nelle zone interessate. Sullo stesso argomento rinviamo a questo recente articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente