Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Ghemme addio al poeta Italo Ferrari
Attualità Novarese -

Ghemme addio al poeta Italo Ferrari

Raccontò la sua storia nell'autobiografia “Petali di vita”

ghemme addio

Ghemme addio a Italo Ferrari, poeta e artista a tutto tondo.

Ghemme addio a Italo

Un altro lutto a Ghemme. Si è celebrato ieri pomeriggio in parrocchiale il funerale di Italo Ferrari, morto lunedì all’età di 79 anni. Era conosciuto in paese soprattutto per le sue poesie dialettali, che declamava spesso nella serate in Barciocca, e per i suoi disegni, alcuni dei quali pubblicati sul “Teculin” della Pro loco. Per questo l’associazione turistica del paese ha voluto ricordarlo dopo la sua scomparsa. Ferrari, conosciuto anche con il soprannome di Brunzin, lascia la moglie Anna e il figlio Pier Mario.

Le opere

Qualche anno fa insieme a Mauro Imazio Agabio aveva perfino pubblicato un libro, dal titolo “Petali di vita”, nel quale aveva scritto la sua autobiografia. La sua vita, infatti, è stata piuttosto travagliata e ricca di colpi di scena. Nato l’1 luglio del 1939 l’uomo inizialmente aveva aiutato il padre agricoltore, quindi aveva lavorato alla Rhodiatoce di Novara, dopo aver preso la patente di fuochista. Da ragazzino aveva rischiato grosso a causa di un’appendicite diagnosticata tardi e nel 2004 era rimasto a ungo paralizzato dopo un’infezione da stafilococco. Aveva sposato all’inizio degli anni ‘70 Anna, che abitava a Miglionico, in provincia di Matera. Dalla coppia è nato Pier Mario. Una volta in pensione, Ferrari si era dedicato ai suoi hobby, scrivendo poesie in lingua italiana e dialetto ghemmese, dipingendo tele con pitture a olio e leggendo libri. Mandava avanti anche la vigna in collina ereditata dai genitori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente