Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Ghemme: genitori e comitato salvano l’asilo nido dai tagli
Attualità Novarese -

Ghemme: genitori e comitato salvano l’asilo nido dai tagli

Per far proseguire l’attività sono stati trovati 8mila euro, 6mila della ”Fondazione Comunità del Novarese Onlus” e 2mila di “Noi del castello”

La mobilitazione dei genitori, sostenuta dalla buona volontà di privati e associazioni, ha dato i suoi frutti. Niente “tagli” per il momento all’asilo nido di Ghemme, che prosegue il suo servizio con le stesse ore e le stesse attività degli ultimi anni. In estate in paese era scattato l’allarme dopo che due educatrici della cooperativa avevano ricevuto la comunicazione che sarebbero state lasciate a casa. Una di loro, Silvia Rabaglio, effettivamente non è più a Ghemme, avendo trovato un altro lavoro, ma le sue ore sono state assorbite dalle altre quattro persone che continuano a lavorare all’interno della struttura.

Un bel regalo di Natale per i bimbi e le loro famiglie, esito soprattutto del lavoro fatto in questi mesi dal comitato spontaneo “Aiutiamo i bimbi del Nido”, nato in paese grazie ad alcuni genitori e all’associazione “Noi del castello”, che si è presa a cuore le sorti dei bimbi di Ghemme, così come dall’amministrazione comunale, che ha avvallato l’iniziativa. Per far proseguire l’attività sono stati già trovati 8mila euro, 6mila dei quali stanziati dalla “Fondazione Comunità del Novarese Onlus” per la realizzazione di un progetto denominato “Musica al nido” e gli altri 2mila raccolti da “Noi del castello”.

«L’accordo con la fondazione è stato definito formalmente in questi giorni – si legge in un comunicato emesso dal comitato spontaneo – . Un grande grazie va innanzitutto a Cesare e Lara Ponti che hanno ascoltato con la solita sensibilità la nostra richiesta di aiuto e hanno contribuito ad attivare il fondo “Vittoria e Guido Ponti” con un contributo di 6mila euro per il progetto. Ringraziamo anche l’associazione “Noi del Castello” che oltre ad aver assunto l’incombenza di rappresentare il nostro comitato spontaneo, ha dirottato un’importante somma ricavata dalle sue attività al nostro progetto per il nido».

«Possiamo quindi serenamente essere contenti – prosegue il comitato – perché Babbo Natale è arrivato per i nostri bimbi, non solo con la bellissima festa al nido ma anche con la notizia che potranno fruire in futuro di un’assistenza professionale e di alto livello, così come nel passato. Ricordiamo che la fondazione auspica e sostiene che il progetto “Musica al Nido” sia assistito da una raccolta di donazioni da parte di terzi». Il comitato invita per questo i concittadini a partecipare al finanziamento del progetto, con l’obiettivo di mantenere il nido anche nei prossimi anni. Chi è interessato a dare una mano non deve far altro che offrire del denaro, o attraverso bonifico bancario (conto corrente Bancoposta: iban IT63 T0760110100000018205146) o bollettino postale (conto corrente 18205146) intestati a “Fondazione Comunità Novarese Onlus” e indicando nella causale “ musica al nido”.

E domenica 5 febbraio il comitato ha organizzato “Carnevale in musica per i bimbi del nido”, un pranzo che si svolgerà nella cantina Cura di via Interno Castello e il cui ricavato verrà totalmente devoluto al nido, contando sull’aiuto dei produttori locali, che metteranno a disposizione le materie prime che saranno cucinate da volontari.

Articolo precedente
Articolo precedente