Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Ghemme ricorda Roberto, morto a soli 55 anni
Attualità Novarese -

Ghemme ricorda Roberto, morto a soli 55 anni

L’uomo aveva lavorato per molti anni come idraulico. Ha lasciato la moglie e quattro figli

Ghemme ricorda Roberto, morto a soli 55 anni. L’addio all’uomo venerdì. 

Ghemme ricorda Roberto Stoppani

Dopo la recente scomparsa di Vanni Sarasso, il cuoco 57enne mancato la scorsa settimana, venerdì è stato celebrato il funerale del 55enne Roberto Stoppani. L’uomo, deceduto mercoledì dopo aver lottato contro una grave malattia, era ben conosciuto in paese e nei dintorni.  «La perdita di Roberto è per tutti noi un altro duro colpo – racconta Alessandra Andreselli, una conoscente -. Di professione idraulico, era un gran lavoratore, apprezzato in paese e nei territorio. Ed era molto affezionato alla famiglia». Sposato con Alussa, il ghemmese  era anche padre di quattro figli. «Era una persna disponibile e solare – prosegue Andreselli -. Insieme alla moglie ha sempre dedicato molto ai ragazzi da quando erano piccini fino ad oggi. Ricordo che quando portava i figli piccoli in oratorio, il sorriso non gli è mai mancato».

La passione per la pallacanestro

Oltre al lavoro e alla famiglia Stoppani era particolarmente legato al basket. La pallacanestro è stata infatti per lui una passione nata da ragazzo che lo portò anche a traguardi di un certo rilievo, se si considera che si sta parlando di societò locali: «E’ stato giocatore nel settore giovanile fino alla prima squadra – ricorda Roberto Lucca della “Nuova pallacanestro Ghemme” -. Non posso dimenticare quando nel 1983 riuscimmo ad arrivare in serie D. In quella particolare ed emozionate vittoria Roberto aveva 20 anni e non possiamo dimenticare il contributo eccezionale che diede alla squadra. Non appena abbiamo saputo la triste notizia siamo rimasti senza parole. Vogliamo esprimere il nostro cordoglio alla famiglia per la perdita di una bella persona».

Il funerale

Stoppani da qualche tempo stava combattendo contro una malattia e mercoledì si è spento lasciando la moglie Alussa, i figli Francesco, Agostino, Pietro e Maria Chiara, la mamma, il papà e la sorella. Amici e conoscenti hanno avuto modo di dare l’addio a Stoppani venerdì pomeriggio nella chiesa parrocchiale.
E’ stata una messa un po’ più animata rispetto ad un funerale tradizionale, perché venerdì ricorreva la festività del Sacro Cuore di Gesù. Il coro ha accompagnato la funzione. Robertto Stoppani e la famiglia sono peraltro sempre stati molto vicini alla vita della parrocchia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente