Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Ghemme stroncato da malore durante una passeggiata
Attualità Novarese -

Ghemme stroncato da malore durante una passeggiata

Lutto in paese per la scomparsa di un ex commerciante

ghemme stroncato

Ghemme stroncato da un malore all’improvviso l’ex negoziante Carlo Pescio: il paese in lutto.

Ghemme stroncato da un malore

Era uscito con la sua bicicletta per alcune commissioni, ma un malore non gli ha lasciato scampo. Ha destato cordoglio a Ghemme l’improvvisa scomparsa lunedì mattina di Carlo Pescio, 77 anni, ora pensionato, ma molto conosciuto per la sua passata attività di tipografo e di negoziante. L’uomo era uscito al mattino presto, forse proprio per evitare le ore più calde della giornata, con la sua bicicletta per fare una passeggiata ed alcune commissioni. Intorno alle 9, mentre percorreva il tratto, lungo il canale Mora, tra Cascina Treconfini ed il centro del paese, in via Pralà, tra l’acetificio Ponti e l’ex stabilimento crespi, Pescio è improvvisamente caduto a terra. I passanti hanno subito chiamato i soccorsi ed è intervenuta l’ambulanza medicalizzata del 118; purtroppo per l’uomo non c’è stato più nulla da fare. Lascia la zia Anna Rosa e i parenti.

I ricordi

Pescio è molto conosciuto in paese per la tipografia e successivamente la cartolibreria che aveva condotto per diversi anni insieme ai genitori. Entrambe le attività erano situate lungo via Novara, dove ora è stata aperta una parafarmacia. Dopo il raggiungimento della pensione si è trasferito a Cascina Treconfini, dove ha continuato la sua vita da “single” . Pescio infatti non si è mai spostato. Ha continuato tuttavia a frequentare le attività del paese. «Era una brava persona – lo ricorda l’ex sindaco Alfredo Corazza – socievole, scherzosa e alla mano. Me lo ricordo bene dietro al bancone del negozio e recentemente in giro per il paese. La sua scomparsa è stata una doccia fredda; ancora l’altro giorno l’ho incontrato alla “sportiva”, era tranquillo e solare come sempre».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente