Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Ghemmese in spot televisivo per la maionese
Attualità Novarese -

Ghemmese in spot televisivo per la maionese

Emanuela Andorno: «Non poter fare l’accademia per me è stato un dispiacere enorme»

Ghemmese in spot, è Emanuela Andorno, che bambina faceva le imitazioni di Milva, Nada e Rosanna Fratello sul palco del teatro della parrocchia. Ora è diventata adulta, ma la passione per il teatro è rimasta

Ghemmese in spot: «Mi piacerebbe recitare in qualche fiction»

La bambina che negli anni Sessanta faceva le imitazioni di Milva, Nada e Rosanna Fratello sul palco del teatro della parrocchia di Ghemme è diventata adulta. Ma la passione per il teatro è rimasta. E in questi giorni Emanuela Andorno appare in uno spot di una nota marca di maionese che gira su You Tube e che presto sarà anche in tivù. Non è la prima volta che la figlia del grande fotoreporter Renato Andorno viene scelta per una pubblicità, ma il suo sogno è un altro: «Mi piacerebbe recitare in qualche fiction – rivela – e per questo sto facendo molti casting. Spero che il mio desiderio si possa realizzare un giorno. Dopo aver dovuto accantonare l’idea di frequentare l’accademia di arte drammatica a Milano, alla mia età, con un marito e due figli grandi, ho riscoperto la bellezza di recitare. Stare sul palco mi fa stare bene e mi è piaciuto da sempre. Fin da bambina a scuola e poi nel cinema parrocchiale mi divertivo tantissimo a imitare le cantanti dell’epoca. Non poter fare l’accademia per me è stato un dispiacere enorme».

Ha conosciuto Eleonora Giorgi, Pupi Avati e Corrado Tedeschi

Tra la famiglia, il negozio di ottica da mandare avanti e le iniziative di solidarietà per i Nepal, qualche anno fa ecco l’occasione di tornare su un palco. Merito di Pierluigi Zuin, regista della compagnia sizzanese dei “Barlafus”, che ha dato vita a “Teatromalìa”. «Per tanti anni ho tirato fuori la mia vena artistica facendo fotografie – riprende Andorno – ma quando ho letto che Zuin stava per lanciare una scuola di teatro qui a Ghemme ci sono andata. Volevo imparare qualcosa e da quel momento è rinata la passione. E così un paio d’anni fa, dopo aver superato brillantemente il provino, mi sono iscritta all’accademia artisti di Milano dove ho conosciuto, tra gli altri, Eleonora Giorgi, Pupi Avati e Corrado Tedeschi. Alla fine del primo anno sono stata la più brava del corso, in questi giorni ritirerò il diploma per il secondo».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente