Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > I cani sporcano, multati i proprietari
Attualità Borgosesia e dintorni -

I cani sporcano, multati i proprietari

A Borgosesia i padroni incivili sono stati beccati da telecamere e vigili. Sanzioni da 300 euro

A Borgosesia sono stati multati due proprietari di cani che non avevano raccolto gli escrementi dei loro animali. In un caso l’identificazione è avvenuta con le riprese della telecamera, mentre nel secondo episodio il responsabile è stato “pizzicato” durante un servizio mirato della polizia municipale. Per entrambi, la dimenticanza costerà 300 euro. Già in passato erano scattate alcune multe e l’amministrazione comunale è tornata a vigilare dopo le segnalazioni di diversi cittadini per la presenza di troppi “ricordini” sui marciapiedi del centro.

Nei giorni scorsi, l’ordinanza che impone di raccogliere le deiezioni canine è dunque stata fatta rispettare: «E così sarà ancora in futuro – commenta l’assessore comunale Costantino Bertona, delegato a polizia municipale e igiene pubblica -. E’ un problema molto sentito dai cittadini che lamentano di dover prestare molta attenzione mentre camminano nelle vie del centro. Purtroppo è sufficiente vi sia qualcuno che non rispetta le regole della buona educazione per rendere vano il lavoro fatto per la pulizia della città. La maggior parte dei proprietari di cani è rispettosa, qualcuno invece fa finta di niente e si allontana senza pulire. Con queste due multe, come quelle inflitte in passato, abbiamo dato un segnale forte per troncare questi esempi poco attenti al senso civico».

In un caso gli agenti della polizia municipale hanno svolto un vero e proprio servizio mirato in seguito a una segnalazione di cittadini che ogni mattina trovavano escrementi in via dottor Ferro. Il proprietario è stato visto dagli agenti allontanarsi senza pulire, ed è quindi stato richiamato e multato. Stessa sorte per un altro proprietario, immortalato in questo caso da una telecamera, in piazza Parrocchiale: «E’ necessario essere rigorosi – osserva Bertona -. L’ordinanza esiste e quindi va rispettata. Sono proprio i cittadini a lamentarsi in municipio e a sollecitare l’uso delle telecamere per individuare chi non è attento o se ne frega di pulire. La multa non è bassa, credo sia meglio per tutti mettere un po’ più di attenzione».

Le telecamere installate in città (nel complesso sono più di trentacinque) hanno spesso svolto il loro compito, sia nel caso di piccoli episodi di delinquenza e vandalismo che di tutela della pulizia della città: «Le riprese sono già servite per identificare cittadini che avevano abbandonato rifiuti ingombranti dove non avrebbero dovuto» ricorda Bertona. E negli ultimi giorni le riprese delle telecamere si sono rivelate utili anche per rintracciare due auto che avevano provocato danneggiamenti: una vettura ha abbattuto un paletto alla rotonda di viale Varallo al bivio per le frazioni, una seconda ha tirato giù un cartello stradale in piazza Moscatelli; i conducenti, che si erano allontanati, sono stati identificati: sanzione evitata, ma è arrivato il conto per i danni.

Articolo precedente
Articolo precedente