Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Incidenti d’auto, Balmuccia in testa alla classifica Istat
Attualità Borgosesia e dintorni -

Incidenti d’auto, Balmuccia in testa alla classifica Istat

La ”curva del leone” a Grignasco uno dei punti dove spesso si finisce fuori strada

Appena due incidenti, ma tanto basta a Balmuccia per essere il Comune valsesiano con il più alto tasso di incidenti stradali nel corso del 2016. A Borgosesia sono capitati invece 27 sinistri, 13 a Gattinara, 7 a Varallo. E’ quanto emerge da un’elaborazione pubblicata da Istat su richiesta di Infodata, che ha preso in esame i dati riguardanti i sinistri avvenuti in tutta Italia lo scorso anno. E’ comunque un dato parziale, che si rifà alla compilazione dei Cid e agli interventi delle forze dell’ordine. Dal numero totale, diviso per ogni centro abitato, è stato ricavato un rapporto di incidenti ogni 100 abitanti, in base ai residenti comune per comune.

Sono due gli incidenti avvenuti a Balmuccia, ma con poco più di 110 residenti tanto basta per schizzare in testa alla classifica dei sinistri ogni 100 abitanti, con il valore di 1,754. Non a caso segue Vocca con un valore di 1,17 incidenti ogni 100 abitanti. Questo non vuol dire che in alta Valsesia ci siano gli automobilisti più spericolati. Nell’area borgosesiana sono concentrati i maggiori sinistri. Ben 27 quelli segnalati dall’Istat a Borgosesia: alcuni in centro a causa di incolonnamenti, altri verso le strade provinciali.

Lo scorso inverno per esempio diverse auto rimasero coinvolte in un incidente lungo la strada provinciale tra Borgosesia e Grignasco all’altezza della “curva del leone” a causa dell’asfalto viscido e della forte velocità. Questo è sicuramente uno dei punti più pericolosi dove spesso le auto finiscono fuori strada. A Varallo invece la maggior parte dei sinistri si sono verificati sulla provinciale 299. Incidenti a doppia cifra per Gattinara, ben 13 quelli rilevati nello scorso anno. E la maggior parte lungo le strade provinciali verso Lenta e Roasio.

Ma il 2016 purtroppo verrà ricordato a Valduggia per l’incidente dove persero la vita due ragazze, era l’alba di domenica 23 ottobre. Una Volkswagen Polo andò a schiantarsi, a bordo cinque giovani: oltre alle due vittime anche due passeggeri rimasero feriti in modo serio. Domenica 10 aprile invece ad Alagna morirono altri due giovani poco più che maggiorenni in un incidente stradale in cui rimasero coinvolti anche altri passeggeri.

In Valsessera invece sono stati sei gli incidenti rilevati a Trivero, la maggior parte concentrati nel periodo invernale a causa del ghiaccio. Altra zona off-limits, infine, il collegamento tra Crevacuore e Borgosesia dopo le gallerie di Azoglio, altra area che d’inverno è ben nota per le carreggiate ghiacciate.

Articolo precedente
Articolo precedente