Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Liceo Borgosesia: ecco come sarà la nuova ala
Attualità Borgosesia e dintorni -

Liceo Borgosesia: ecco come sarà la nuova ala

La situazione dei lavori sembra finalmente destinata a sbloccarsi

Liceo Borgosesia: si attende una svolta nei lavori a dieci anni dalla presentazione del progetto. Ecco come sarà la nuova ala della struttura.

Liceo Borgosesia le novità

Si prospettano delle buone notizie per gli studenti del liceo “Ferrari” di Borgosesia. La situazione si è sbloccata, tanto che nella programmazione triennale del ministero dell’Istruzione viene garantito un finanziamento di 700mila euro che andrà a sostenere i costi per l’ampliamento dell’istituto scolastico. Un’opera che è attesa da dieci anni (il progetto venne presentato nel 2009), per risolvere i problemi di capienza della scuola di fronte all’incremento delle iscrizioni. Nel frattempo, i liceali sono costretti a turnare giornalmente nelle aule libere all’istituto tecnico di Agnona. Una condizione che potrebbe dunque concludersi, dopo la conferma che il progetto per la nuova ala è stato inserito fra quelli finanziabili. A darne comunicazione sono il presidente della Provincia di Vercelli Carlo Riva Vercellotti e il consigliere delegato all’edilizia scolastica Gian Mario Morello nel presentare il programma triennale delle opere pubbliche che prevede, per l’edilizia scolastica, interventi per quasi 6 milioni di euro.

 

I problemi

Come noto, la costruzione della nuova ala è sospesa, con i lavori bloccati dove si fermò nel 2012 l’azienda edile incaricata che intraprese un contenzioso con la Provincia di Vercelli. A distanza di tempo, il progetto è stato rivisto, tenendo conto dei nuovi parametri rivolti al risparmio energetico. La nuova struttura potrà contare su quattro aule laboratorio e un atrio di collegamento con il corpo centrale. Allo stato attuale non è certo possibile programmare tempi dei lavori, ma è indubbio che un passo in avanti è stato fatto. «L’augurio è che sia la volta buona – è il commento del dirigente scolastico del “Ferrari” Alberto Lovatto -. Dopo tanti anni di attesa, si profila qualcosa di concreto. Se la soluzione con quattro aule non risolve completamente le esigenze della scuola, visto che attualmente sono cinque le classi che devono spostarsi all’Itis, sicuramente porterà a una situazione molto più gestibile».

Le iscrizioni

In questi anni, il liceo borgosesiano non ha comunque patito sul piano delle iscrizioni la situazione legata alla carenza di aule nella sede di viale Varallo. Con la chiusura delle iscrizioni per il prossimo anno scolastico, sono confermate ventuno classi: «Uscite e ingressi di studenti si bilanciano – conferma Lovatto -. Avremo 85 nuovi studenti, per quattro prime: due di scientifico, una a testa per gli indirizzi di scienze umane ed economico sociale».
Nelle voci del bilancio provinciale riservate all’edilizia scolastica rientrano anche interventi per la sostituzione dei serramenti all’edificio principale dello stesso liceo “Ferrari” e all’Itis “Lirelli” per 44mila euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente