Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Lozzolo premia prodotti Deco: “micun”, mele e fagioli
Attualità Gattinara e Vercellese -

Lozzolo premia prodotti Deco: “micun”, mele e fagioli

Diversi ricette e frutti della tradizione possono ora fregiarsi della "denominazione comunale".

lozzolo premia

Lozzolo premia i prodotti locali con la “denominazione comunale”.

Lozzolo premia i suoi prodotti

Coltivazioni e ricette “made in Lozzolo”. Il “Micun” con la ricetta antica, le mele Aurora e i fagioli di San Giorgio sono i prodotti di Lozzolo che hanno ricevuto il riconoscimento De.Co. (denominazione comunale). Il regolamento permette la certificazione della provenienza di uno specifico prodotto, del comparto enogastronomico o artigianale, dal territorio lozzolese. Ad aprile si è svolta la cerimonia in consiglio con la consegna degli attestati. «Quando abbiamo presentato il bando sono arrivate tre domande – spiega il sindaco Roberto Sella -. E’ stata convocata la commissione che ha valutato i prodotti con una prova di assaggio. I prodotti, oltre ad essere di Lozzolo, sono legati alla tradizione».

I prodotti

Hanno ricevuto la De.co. le mele della tradizione con Giancarlo Cometto che sta portando avanti il recupero di una piantagione. Nell’elenco anche il “Pan metà” o “Micun” cucinato nell’antico forno che il comitato Loxolensis ha recuperato di recente, è stata trovata e riproposta anche la ricetta storica con farina di mais e di segale. Sono prodotti De.co. di Lozzolo anche i fagioli della festa di San Giorgio che vengono preparati dai priori e dalle priore con una propria metodologia: cotti in pentoloni di rame su fuoco vivo e utilizzando i fagioli dall’occhio nero.

Sostenibilità

«L’obiettivo a cui si mira, quindi, è di valorizzare le risorse del territorio -ha spiegato il sindaco Roberto Sella -, attraverso un modello sostenibile, e a salvaguardare le peculiarità produttive locali, nei settori dell’agricoltura e dell’artigianato, in considerazione della rilevanza pubblica dei relativi interessi. Di primaria importanza è anche di dare visibilità all’opera di tutti quei piccoli produttori presenti nel territorio comunale e ai loro prodotti, spesso veramente unici e straordinari, che, a motivo della limitata estensione geografica dell’area di produzione, non sono sufficientemente conosciuti dal grande pubblico, soprattutto in ambito locale». Chiunque abbia intenzione di far rientrare un proprio prodotto nella De.co. può chiedere informazioni in Comune.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente