Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Luci a led troppo bianche, critiche a Postua
Attualità Sessera, Trivero, Mosso -

Luci a led troppo bianche, critiche a Postua

In Facebook si scatena la discussione

Luci a led troppo bianche, critiche a Postua. In Facebook si scatena la discussione

Luci a led troppo bianche, critiche a Postua. I lampioni farebbero perdere l’atmosfera di calore antico

Critiche a Postua per le nuove luci a led. Secondo parecchi residenti, i lampioni darebbero una luce troppo bianca che fa perdere quell’atmosfera di calore antico. Proprio questo aspetto non convince diversi cittadini che hanno aperto una vera discussione in Facebook. Ma la decisione dall’amministrazione comunale va nell’ottica del risparmio energetico: si potrà risparmiare fino al 75 per cento di energia con un riscontro importante anche in bolletta. L’intervento ha interessato il centro e anche la strada che conduce a Fucine: il problema è che alcuni lampioni diffondono questa luce “bianca”, altri appena vicini danno luce più “calda”.

La discussione

A lanciare la discussione in Facebook è l’ex sindaco Lino D’Alberto. «Queste luci bianche a led a me non piacciono. Pugno in un occhio. Le altre servivano anche alla valorizzazione di un antico borgo». E i commenti sono per lo più a favore dell’ex sindaco. «Postua sta perdendo il suo fascino», scrive un cittadino». Ironizza l’ex sindaco Fausto Noris: «Non scherziamo, sono bellissime. Sembra di essere a Milano». Anche dalla Francia arrivano commenti pacati con qualche consiglio: «Esiste anche la tonalità sul giallo, più armonioso, con lo stile del villaggio».

L’intervento comunale

L’intervento è stato deciso dal Comune. E il sindaco sull’operazione di rinnovo delle luci spiega: «Stiamo testando le potenzialità dei led ad alto risparmio energetico, pari al 75%». Per il prossimo consiglio comunale sarà presentato anche il programma di efficienza energetica. In particolare, l’amministrazione comunale ha deciso di aderire a un progetto ministeriale che prevede interventi per ottenere, entro il 31 dicembre 2023, una riduzione dei consumi elettrici per illuminazione pubblica pari almeno al 50 per cento rispetto al consumo medio. Intanto l’installazione delle nuove luci a led ha interessato praticamente tutto il centro storico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente