Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Casetta associazioni apre a Maggiora
Attualità Novarese -

Casetta associazioni apre a Maggiora

Vicino al campo sportivo di via Dante Alighieri

Casetta associazioni apre a Maggiora. Il Comune ha realizzato uno spazio destinato ai sodalizi del paese

Casetta associazioni apre a Maggiora. Si tratta di un edificio di 80 metri quadri

A Maggiora è pronta la “casetta” delle associazioni. Il Comune ha realizzato uno spazio destinato ai sodalizi del paese, situato vicino al campo sportivo di via Dante Alighieri. «Si tratta di un edificio prefabbricato di circa 80 metri quadri – spiega il sindaco Giuseppe Fasola -, di quelli che si posizionano nei cantieri. Gli spazi verranno dati alle associazioni interessate. Lì potranno tenere le loro riunioni o beneficiare di aree scaffalate. Si tratta in questo senso di un’altra sala con funzione polivalente». L’amministrazione ha già incontrato le associazioni per una prima valutazione delle modalità di utilizzo. Nelle scorse settimane è stata ultimata la costruzione della casetta e i lavori proseguono per la posa del pavimento e la realizzazione dell’impianto elettrico.

Rifatti gli spogliatoi

Sempre nell’area del campo sportivo altri lavori riguardano degli spazi adibiti a spogliatoi, muniti di docce e servizi. «Abbiamo già appaltato anche i lavori per l’impianto di riscaldamento e la produzione di acqua calda al loro interno – illustra Fasola – nell’arco di circa due mesi, dovrebbe essere terminata la parte posteriore della struttura».

Un campo da basket

L’area annovera inoltre una parte dedicata ai più piccoli e un campo da basket poco distante, con pavimentazione in cemento. «Nell’insieme, la zona è diventata un vero centro di divertimento – osserva il sindaco – saranno poi fissati degli orari di utilizzo per potere mantenere l’opportuno controllo di tutte queste strutture, che offriranno così un servizio “full optional”». Si stima di potere avere l’area completamente operativa entro l’estate. Complessivamente, i lavori costano circa 50mila euro, di cui 16.500 legati a un contributo ministeriale per progetti di miglioramento dei servizi o infrastrutture.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente