Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Maggiora saluta Giuseppe Fasola: oggi funerale del sindaco
Attualità Novarese -

Maggiora saluta Giuseppe Fasola: oggi funerale del sindaco

Il primo cittadino si è spento dopo un anno di malattia: fino all'ultimo momento è rimasto al lavoro per il paese

maggiora saluta, giuseppe fasola

Maggiora saluta il suo primo cittadino: alle 15 si terranno le esequie del sindaco Giuseppe Fasola, scomparso dopo un anno di lotta contro la malattia.

Maggiora saluta il sindaco Fasola

E’ una giornata di profondo lutto quella che si trova a vivere oggi Maggiora. E’ morto all’età di 71 anni Giuseppe Fasola, primo cittadino di Maggiora. Dal 2006 ha vestito la fascia tricolore del suo paese.
Fasola è scomparso nella notte tra giovedì e venerdì all’ospedale di Borgomanero, dove era stato ricoverato per l’aggravarsi delle sue condizioni. Aveva scoperto di essere ammalato di cancro da circa un anno, ma aveva sempre lottato con grande coraggio, rimanendo al suo posto, nel ruolo che la comunità gli aveva affidato, fino all’ultimo.

La sua famiglia

A novembre le sue condizioni si erano aggravate fino a rendere necessario il ricovero in ospedale; purtroppo a nulla sono valsi gli sforzi dei medici e la malattia ha avuto la meglio. Lascia la moglie Adriana Mancini, due figlie e due nipoti ai quali era molto legato. Il funerale verrà celebrato oggi alle 15, mentre la salma verrà tumulata nel cimitero del paese.

Lavoro e impegno amministrativo

Classe 1947, Fasola era un maggiorese doc. Ora in pensione, aveva lavorato alla Shimano di Briga Novarese, azienda che fabbricava parti di biciclette. Avendo un diploma di perito chimico, era responsabile dei trattamenti superficiali, della sicurezza e ambientale. Da sempre impegnato per il suo paese, era sindaco dal 2006, mantenendo l’incarico per due mandati, l’ultimo del 2016 quando la sua lista “Insieme per Maggiora“ si era riconfermata vincente su quella di Rino Cimmino. In precedenza era stato consigliere comunale dal 1997, e dal 1999 assessore ai lavori pubblici, patrimonio, viabilità, agricoltura e sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente