Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Maria Vittoria Casazza alla guida di Fondazione Patriarca
Attualità Gattinara e Vercellese -

Maria Vittoria Casazza alla guida di Fondazione Patriarca

«Un asilo che ormai è diventato un’istituzione per intere generazioni di gattinaresi»

Maria Vittoria Casazza è la nuova presidente della Fondazione Asilo Patriarca di Gattinara. La sua “prima uscita ufficiale” è stata in occasione del saggio di fine anno dei bambini all’auditorium Lux

Maria Vittoria Casazza al vertice della Fondazione Patriarca

Maria Vittoria Casazza è la nuova presidente della Fondazione Asilo Patriarca di Gattinara. La sua “prima uscita ufficiale” è stata in occasione del saggio di fine anno dei bambini all’auditorium Lux, dove i piccoli scolari dell’asilo Patriarca hanno offerto a genitori, nonni e famigliari uno spettacolo di canti, balli e scenette. Durante la serata sono stati anche salutati i bambini “più grandi”, i quaranta alunni che, giunti al termine dell’asilo, a settembre inizieranno a frequentare le scuole elementari.

La presidenza, un onore e un onere

La presidenza della Fondazione Asilo Patriarca è un onore e un onere per Maria Vittoria Casazza, orgogliosa di rappresentare «un asilo che ormai è diventato un’istituzione per intere generazioni di gattinaresi», oggi frequentato da 155 bambini, ma che, «come tutti gli edifici scolastici italiani, necessita di continui lavori di manutenzione per la messa a norma». L’edificio che ospita l’asilo Patriarca, un tempo gestito dalle suore Figlie di Maria Ausiliatrice, ora gestito da maestre laiche, ma sempre seguendo l’impronta salesiana, risale al 1871. E’ frutto di un lascito gestito dall’omonima fondazione.

Necessari alcuni lavori

«Questo edificio – dice Casazza – necessita di alcuni lavori di messa a norma. E’ uno stabile che ha sempre bisogno di manutenzioni. Le norme continuano a cambiare e i controlli periodici dei vigili del fuoco portano a una serie di richieste a cui ottemperare, con una serie di richieste. E piano piano dobbiamo intervenire. Negli anni passati sono già state rifatte le controsoffittature. Ora i lavori più urgenti sono il rifacimento dei pavimenti, la realizzazione dei bagni vicino ai dormitori, bisogna aggiungere una porta per l’uscita di sicurezza. I passati consigli di amministrazione hanno svolto un ottimo lavoro».

La Fondazione chiede aiuto

Interventi che richiedono investimenti. La Fondazione nei prossimi giorni invierà una lettera a vari gruppi, aziende, cittadini e istituzioni per sensibilizzare e avviare una raccolta fondi che è già partita. In occasione di “Rosa e Rosso di maggio”, ad esempio, il produttore vitivinicolo Luca Caligaris per ogni bottiglia di vino venduta ha destinato una parte all’asilo Patriarca. «E’ stata un’iniziativa bellissima – dice Maria Vittoria Casazza – che ci piacerebbe proporre a tutti i produttori di vino in occasione della prossima Festa dell’uva. Inoltre chiederemo aiuto a tutta la popolazione. Per molti gattinaresi questo asilo ha un significato ancora molto grande».

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente