Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Muffa e muschio dentro il lavatoio comunale di Serravalle
Attualità Serravalle e Grignasco -

Muffa e muschio dentro il lavatoio comunale di Serravalle

Una segnalazione del gruppo consiliare di minoranza "Eccoci!"

muffa e muschio

Muffa e muschio nei locali del lavatoio: una segnalazione del gruppo di minoranza “Eccoci!” di Serravalle Sesia.

Muffa e muschio al lavatoio

L’ambiente umido dei locali del lavatoio comunale di Serravalle a rischio muffa: a chiedere più pulizia e controlli è “Eccoci!” che ha presentato in Comune un’interrogazione sull’argomento. Nei giorni scorsi i componenti del gruppo di minoranza hanno fatto un sopralluogo nei locali dove è collocato il distributore di acqua “BeviAmo Acqua a Km zero”.

La segnalazione

«Siamo stati allertati da alcuni cittadini che settimanalmente si recano al lavatoio comunale per usufruire del distributore d’acqua, indignati dalle pessime condizioni riscontrate all’interno dello stabile – scrivono Lara Sauer ed Emanuela Carmellino -. L’ambiente, sicuramente molto umido, necessita di continua pulizia e monitoraggio frequente della situazione, evitando che quello che dovrebbe essere un ambiente salubre e pulito si trasformi in un luogo incolto e decisamente poco allettante anche per i cittadini che intendano usufruire del servizio offerto». Il gruppo di minoranza sottolinea inoltre: «La porta di entrata risulta danneggiata, il bagno all’interno è sporco e maleodorante, le pareti andrebbero indubbiamente ritinteggiate nei limiti dei vincoli imposti e i pannelli dove andrebbero affisse le comunicazioni al momento sono a terra».

L’interrogazione

Consapevoli di quanto il servizio offerto sia apprezzato dai cittadini, il gruppo “Eccoci!” interroga dunque il sindaco e l’amministrazione comunale per sapere se si conoscano le reali condizioni dello stabile e se viene verificato lo stato dei luoghi, da chi e con quale cadenza si effettuano le pulizie e ordinarie manutenzioni all’interno». Sauer e Carmellino chiedono inoltre all’amministrazione «se viene controllata l’apertura giornaliera e la chiusura serale dello stabile al fine di evitare che continui ad essere meta e rifugio di gruppi di giovani e nel caso, quali siano le eventuali misure che l’amministrazione desidera porre in essere per evitare situazioni di pericolo». Infine se vi siano eventuali progetti per migliorare le condizioni del luogo e alla sua valorizzazione.

Il valore storico

«Abbiamo improntato il nostro percorso sulla presenza, quella efficace, quella per strada, nelle vie e tra i cittadini – sottolineano Sauer e Carmellino in una nota stampa a margine dell’interrogazione – ed è ciò che più ci preme. A tal proposito a cadenza mensile abbiamo pensato di dedicare alcune ore a una sorta di perlustrazione del territorio, una “passeggiata a casa nostra”, programmata soprattutto in base alle segnalazioni che davvero spesso arrivano dai cittadini ma non solo. Proprio in quest’ottica abbiamo avuto modo di visitare il nostro lavatoio comunale che per noi rappresenta anche un sito storico per Serravalle. Il lavatoio va conservato in un’ottica di “storicità e memoria” del nostro paese perché, seppur utilizzato oggi soprattutto per un servizio del tutto innovativo, è importante non perdere di vista il nostro passato. Di grande importanza inoltre è che il servizio di “Acqua a km Zero” venga erogato in un luogo pulito e decoroso, un ambiente in cui ci si rechi senza il timore che, poggiando a terra la bottiglia, si rischi di ritrovarsi in casa anche il muschio per il presepe che, seppur in questo periodo potrebbe essere apprezzato, crediamo non lo sarà tra qualche tempo».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente