Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Muntisel Varallo, ecco il progetto della Casa Valsesiana | LE FOTO
Attualità Varallo e Alta Valsesia -

Muntisel Varallo, ecco il progetto della Casa Valsesiana | LE FOTO

La struttura è stata distrutta da un incendio lo scorso anno: ora sarà ricostruita

muntisel varallo

Muntisel Varallo sarà rimesso a nuovo dopo l’incendio che l’ha distrutto.

Muntisel Varallo la ricostruzione

La “Casa valsesiana” del Muntisel sarà rimessa a nuovo dopo essere stata distrutta dalle fiamme. L’amministrazione varallese attende  il rimborso da parte dell’assicurazione in modo da poter dare il via ai lavori. «Dopo il rimborso si partirà subito con il bando per assegnare i lavori di ricostruzione – spiega il sindaco Eraldo Botta -. Il progetto esecutivo, redatto dall’architetto Marco Torri, è pronto e prevede che l’edificio venga ricostruito del tutto identico a quello precedente, se non per alcune modifiche da apportare alle divisioni dello spazio interno e ovviamente a tutto ciò che riguarda le norme vigenti in materia di sicurezza e di impianti».

Le modifiche

Sotto il profilo architettonico, in particolare verranno conservati gli archetti che da sempre caratterizzano l’immobile e la facciata principale con l’ingresso, che sono sopravvissuti al rogo. «Non tutto ciò che è rimasto in piedi verrà però conservato – spiega Torri -: il solaio, su cui è crollato il tetto per via dell’incendio, verrà demolito, così come i muri che danno verso il torrente e la città perché non sono stabili. Una delle poche modifiche che verranno apportate riguarderà la scala di collegamento tra i due piani dell’edificio, che prima si trovava all’esterno mentre ora verrà realizzata all’interno dell’immobile per ragioni di praticità». Se tutto procede come previsto, il cantiere si aprirà entro l’autunno. Nel frattempo il giardino pubblico che circonda la Casa valsesiana è aperto e fruibile, solo la zona interessata dall’incendio resta transennata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente