Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Notte in giallo: a Coggiola erano più di duecento | Le foto
Attualità Sessera, Trivero, Mosso -

Notte in giallo: a Coggiola erano più di duecento | Le foto

In pochi giorni boom di iscrizioni per la serata dedicata allo zafferano

 Notte in giallo: a Coggiola erano più di duecento. Il tempo non ha fermato il giro enogastronomico organizzato dalla Pro loco.

Notte in giallo a Coggiola un successo

«La manifestazione è andata bene – commenta il presidente Ennio Allera – c’è stata molta partecipazione e anche collaborazione tra tutti. In questo modo siamo riusciti a valorizzare il paese e lo zafferano». La spezia viene infatti prodotta in zona dall’azienda agricola Enrico Covolo da tre decenni ed è stato proprio lui ad aprire il tour spiegando la tradizione dello zafferano. L’evento è stato organizzato in collaborazione con i commercianti e aziende locali riunite in una filiera, che utilizza la spezia per realizzare i prodotti che sono stati proposti durante la passeggiata. Non sono mancati partecipanti con indosso abiti, rose, cappelli o bandana gialli, non è mancata ad allietare la serata la musica della “Otto street band”.
Scorri per vedere le foto

Le tappe

La prima tappa con l’aperitivo è stata fatta al bar Il calice con il fornaio Grandotti che hanno anche servito il liquore allo zafferano del liquorificio “La culma”, il tour è proseguito al salumificio Claudio Marabelli che ha abbinato prosciutto della paletta con gelatina di mele allo zafferano del frutteto di Bersej. Quindi c’è stato un piatto al caffé Anna in collaborazione con la macelleria Graziano Marabelli e il Fornaio Grandotti, e poi il ristorante Cantun Balin con birra del birrificio Jeb; ancora piatti tipici alla gastronomia Fonso con il bar Gabri e agli alimentari il Buon acquisto con anche il caprino dell’azienda agricola Cà del Bosc. Le ultime soste erano dedicate ai dolci e hanno coinvolto la pasticceria Dolci Capricci e il bar XX Settembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente