Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Olimpiadi invernali 2026, uno studio per candidare Torino
Attualità -

Olimpiadi invernali 2026, uno studio per candidare Torino

A proporlo la Camera di commercio con il benestare degli enti locali

Olimpiadi invernali 2026, uno studio per candidare Torino. A proporlo la Camera di commercio con il benestare degli enti locali

Olimpiadi invernali 2026, uno studio per candidare Torino. L’idea è stata lanciata

L’idea è stata lanciata e nel 2026 le Olimpiadi invernali potrebbero tornare a Torino. Almeno, questa è la speranza della Camera di commercio del capoluogo regionale, che con il benestare di enti locali e sindaci delle valli olimpiche ha appena presentato uno studio di pre-fattibilità sui Giochi. I promotori basano il loro ragionamento sul fatto che una nuova edizione delle Olimpiadi a Torino costerebbe un miliardo di euro in meno rispetto a quelle del 2006. La cifra si attesterebbe sui 2 miliardi e 80 milioni di euro.

I tentennamenti di Appendino, il sì di Grillo, le riflessioni di Castellani

Il sindaco Chiara Appendino, dopo qualche tentennamento e dubbio, starebbe valutando positivamente l’ipotesi, sulla scia dell’apertura di Beppe Grillo. Critiche dai Noi Tav, che considerano l’evento inutile e infausto. E secondo l’ex sindaco di Torino Valentino Castellani, colui che si trovata alla guida della città ai tempi dell’assegnazione dei Giochi del 2006, servirebbe unità di intenti fra tutte le parti coinvolte, specie per risolvere i problemi legati agli impianti (come la pista di bob e il trampolino). 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente