Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > ”Orbassano Cosebelle” compie settant’anni
Attualità Borgosesia e dintorni -

”Orbassano Cosebelle” compie settant’anni

Borgosesia, all’apertura il negozio si occupava di elettrodomestici, poi si è specializzato in arredi e oggettistica 

L’alta qualità dei prodotti è da settant’anni il marchio distintivo del negozio. Una tradizione passata dai genitori ai figli. Sono migliaia le case valsesiane che negli anni sono state arredate con l’oggettistica di “Orbassano Cosebelle”.
Era l’aprile del 1947 quando Costantino Orbassano decise di aprire la sua attività commerciale specializzata in elettrodomestici in via Ferrari. Al suo fianco la moglie Luciana. E oggi, trascorsi sette decenni, sono i figli Giuseppe e Marco a seguire le orme del papà portando avanti i suoi gusti e le sue passioni.

Pochi anni dopo l’apertura, il negozio di elettrodomestici venne ampliato con la vendita di lavatrici, frigoriferi, dischi. «Papà ha iniziato la carriera lavorativa come elettricista – ricorda il figlio Giuseppe -, ma da sempre ha avuto la passione per gli articoli che vanno a completare una casa. Iniziò così a girare per mostre e fiere per trovare oggetti di genere e stile differente da quello che solitamente si vedeva in giro. E li trovò». Quel mondo nuovo che aveva scoperto visitando fiere e incontrando esperti del settore, lo appassionò talmente tanto da decidere di dare una svolta all’attività commerciale: nel 1962 “Tino” Orbassano aprì per la prima volta la porta del negozio in piazza Mazzini, con le vetrine che si affacciavano sulla piazzetta interna del condominio “Casabella”. Trascorsi una trentina d’anni, il negozio ha raddoppiato gli spazi: «Nel 1994 avevano chiuso quasi contemporaneamente due negozi che si trovavano sotto i portici che si affacciano sulla piazza – continua il figlio -: papà ha pensato di acquisirli per poter allargare locali e spazi espositivi».

Un negozio che con il tempo è diventato un punto di riferimento per chi si sposava, oppure per chi voleva avere in casa oggetti di alta qualità: «Il negozio venne aperto e si sviluppò quando il bicchiere, il piatto oppure le posate, erano dei valori preziosi – spiega Marco -: in quel periodo non c’erano molti vizi, si arredavano le case pensando di viverle per sempre, gli arredi e l’oggettistica non venivano sostituiti con frequenza. Al tempo era un vanto poter invitare persone a casa e presentare una tavola arricchita con stoviglie tanto preziose. Oggi la realtà è cambiata: non si investe denaro nell’acquisto di piatti o pentole che durano anni, ma si preferiscono viaggi o un cellulare di ultima generazione».

Negli ultimi dieci anni sono quasi scomparse le richieste di liste nozze, tuttavia “Orbassano Cosebelle” continua essere un punto di riferimento per i regali: «Anche se sono cambiate le richieste ed è cambiata la clientela – dice Giuseppe -, nel nostro negozio un aspetto non si è mai modificato: continuiamo a portare avanti la cultura del bello che ci è stata insegnata e trasmessa. Da sempre siamo un punto vendita di marchi prestigiosi quali Royal Copenaghen, Baccarat, Richard Ginori».

A portare avanti la passione del papà Costantino, scomparso tre anni fa, sono i figli: «Ho mosso i primi passi in negozio quando avevo undici anni – ricorda Giuseppe -: erano i giorni precedenti al Natale del 1965, e papà e mamma erano bloccati a letto da un’influenza e c’era quindi bisogno di un aiuto nel preparare i pacchetti regalo. In quel momento mi sono accorto che questo negozio sarebbe stata la mia vita. E mio fratello ha scelto di arrivare nel 1991, per restarci».

Articolo precedente
Articolo precedente