Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Parcheggi blu a Borgosesia: rincaro di 20 centesimi all’ora
Attualità Borgosesia e dintorni -

Parcheggi blu a Borgosesia: rincaro di 20 centesimi all’ora

La tariffa aggiornata entrerà in vigore con l'anno nuovo

parcheggi blu

Parcheggi blu a Borgosesia: la tariffa oraria sale a un euro.

Parcheggi blu l’aumento

Le “strisce blu” di Borgosesia si fanno più care: il costo orario dei parcheggi a pagamento sale da 80 centesimi a un euro. Lo scatto entrerà in vigore al primo gennaio, in concomitanza con il passaggio della gestione dei parcometri alla società Seso. L’incremento di venti centesimi varrà per tutti i posteggi a pagamento in città. Una decisione che il sindaco Paolo Tiramani attribuisce a un «normale adeguamento tariffario ai costi delle principali città della provincia. I parcheggi di Borgosesia – dice – avevano i costi orari più bassi, li abbiamo semplicemente allineati».

I parcheggi liberi

Il primo cittadino rimarca anche che «non si tratta di una questione di soldi, altrimenti avremmo potuto ampliare le “zone blu”. Ci sono molti parcheggi liberi a ridosso del centro, penso ad esempio a quello di via Giordano davanti al cinema Lux, e sarebbe stato sufficiente modificare la sosta a disco orario in sosta a pagamento per alzare decisamente le entrate. Si è invece deciso di rivedere il costo di quelli già esistenti lasciando ai cittadini la scelta se parcheggiare gratuitamente poco fuori dal centro o scegliere la comodità della piazza». Ancora per due mesi il costo resterà invariato, dall’anno nuovo scatterà l’aumento a un euro. Di conseguenza la sosta minima (che resta a trenta minuti) sarà di cinquanta centesimi.

Cambio gestione

Da gennaio avverrà anche il cambio di gestione dei parcometri, dalla polizia municipale alla Seso. Per questo servizio alla società sarà riconosciuto il 25% delle entrate derivanti dalle soste a pagamento. «Abbiamo deciso di spostare la gestione alla Seso per un miglior bilanciamento delle risorse – sostiene Tiramani -. L’incarico era svolto da un agente ausiliare, che a fine anno andrà in pensione, e da un agente effettivo che doveva così essere distolto dai suoi compiti. Viceversa, la Seso ha personale impiegatizio a cui può essere affidata l’incombenza. La percentuale del 25 che verrà riconosciuta a Seso va a compensare i costi del personale e di gestione del servizio. E sarà la Seso a occuparsi della sostituzione dei parcometri, con nuovi apparecchi abilitati a ricevere tutti i metodi di pagamento».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente